American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Aprire un albergo
Artigianato

Aprire un albergo

Requisiti e passaggi per l’avvio di una struttura ricettiva

Redatto il:
Ultima modifica:

State pensando di investire nel settore del turismo e aprire una vostra attività? State valutando l’acquisto di una struttura alberghiera? Per aprire un albergo è necessario conoscere i requisiti di base e i passaggi burocratici obbligatori.

albergo stanza 

I requisiti per diventare albergatori

Può aprire un albergo solo chi ha i requisiti di onorabilità e professionalità.

Non ha il requisito di onorabilità chi ha scontato pene superiori ai 6 mesi, chi è stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza, chi ha riportato una condanna per delitto non colposo, con pena detentiva di minimo tre anni, o per ricettazione, riciclaggio, insolvenza fraudolenta, bancarotta fraudolenta, usura, rapina, o per delitti contro la persona commessi con violenza, estorsione, chi è sottoposto a misure di sicurezza non detentive previste dal Codice delle leggi antimafia.

La professionalità è subordinata alla somministrazione di cibi e bevande e deve avere natura stabile e sistematica. Tale requisito è attribuito a coloro che hanno frequentato con esito positivo un corso, a chi ha esercitato nei 5 anni precedenti per almeno due anni un’attività legata ai cibi e alle bevande, a chi possiede un diploma di scuola superiore o una laurea in discipline inerenti alla somministrazione di cibi e bevande.

albergo internet

Le fasi di avvio di un albergo

Prima dell’avvio dell’attività bisogna presentare presso lo Sportello Unificato Attività Produttive (SUAP) la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA)

Entro 30 giorni dall’avvio dell’attività, è obbligatorio portare a compimento alcuni passaggi: l’iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, l’apertura di partita IVA, l’iscrizione all’INPS (anche all’INAIL, se sono previsti lavoratori dipendenti).

Le strutture alberghiere si classificano in alberghi in senso proprio, alberghi residenziali, motel, villaggi-albergo. Tutte le strutture devono garantire il rispetto delle norme igienico-sanitarie e di sicurezza ed essere coperte da certificato di prevenzione incendi.

Una volta avviata l’attività, i gestori devono comunicare giornalmente alla questura del luogo i dati e le generalità di tutti gli ospiti che alloggiano presso la propria struttura e comunicare mensilmente alla Provincia i dati relativi al flusso di turisti che occupano l'edificio.

Tra le attività collaterali alla gestione della struttura si consiglia di non trascurare la sua visibilità in rete: curare dall’inizio la costruzione di un sito internet e rivolgersi a società in grado di gestire a livello professionale la comunicazione è un passaggio fondamentale per garantire una buona reputazione alla struttura ricettiva. Il Centro gestione Trip Advisor può essere, in questo senso, una valida opzione da prendere in considerazione.

Commenti

    Lascia un tuo commento