American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Cambio di residenza cosa fare
Cultura generale

Cambio di residenza cosa fare

Cambio casa e residenza

Redatto il:
Ultima modifica:

Quando si cambia la propria dimora abituale, trasferendosi in un altro comune, è necessario chiedere il cambio di residenza. Il trasferimento può essere chiesto solo da un soggetto maggiorenne e se riguarda un intero nucleo familiare, può richiederlo anche un solo componente maggiorenne della famiglia.

Documenti cambio residenza

Il cambio di residenza è gratuito e viene effettuato dall’Ufficio Anagrafe del Comune presso il quale si intende effettuare il trasferimento. I documenti necessari per richiedere il cambio di residenza sono:

  • documento valido di riconoscimento
  • codice fiscale
  • dichiarazione di assenso della famiglia anagrafica esistente
  • copia del contratto di locazione o di comodato dell’abitazione in cui si vive. Se la casa è di proprietà occorre il documento che ne attesti la proprietà.

La domanda va presentata entro 20 giorni dal trasferimento nella nuova abitazione.

Cambio residenza in tempo reale

Con l’entrata in vigore dell’art. 5 del D.L. 5/2012, convertito nella L. 35/2012, riguardante la cosiddetta “residenza in tempo reale”, l’iscrizione avviene entro i due giorni lavorativi successivi alla data della dichiarazione e gli effetti giuridici decorrono da tale data.

La dichiarazione di cambio residenza deve essere effettuata con l’apposito modulo ministeriale da un qualsiasi componente - purché maggiorenne - della famiglia coinvolto nel cambio di residenza.

La richiesta di cambio di residenza può essere presentata alle autorità competenti in diversi modi:

  • presentandosi di persona agli uffici del Comune
  • via fax o raccomandata, con la firma a mano e effettuando una scansione del documento
  • via mail, allegando il documento con la firma digitale o presentando la carta d’identità elettronica
  • PEC (Posta Elettronica Certificata), in questo caso si deve firmare la dichiarazione in quanto il richiedente è direttamente associato alla PEC.

Una volta fatto il cambio di residenza, il comune tramite la polizia municipale verifica l’effettività della dichiarazione. Il controllo deve essere effettuato entro 45 giorni dalla conclusione della procedura.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Cambio medico di base

Commenti

    Lascia un tuo commento