American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Cammino di Santiago De Compostela
Viaggi e turismo

Cammino di Santiago De Compostela

Le tappe del Cammino di Santiago e altre curiosità

Redatto il:
Ultima modifica:

Il Cammino di Santiago de Compostela è un affascinante viaggio che attraversa la Spagna del Nord da est a ovest e che viene intrapreso ogni anno da tantissimi pellegrini. Ma quali sono i motivi che spingono le persone a percorrere il Cammino? Alcuni lo intraprendono per motivi religiosi, altri per motivi spirituali, altri ancora per misurarsi con i propri limiti. Quasi tutti desiderano in ogni caso riscoprire il contatto con la natura, con se stessi e con gli altri, uscendo dai normali ritmi della vita quotidiana.

In realtà esistono numerosi cammini che portano a Santiago de Compostela. Solitamente i pellegrini partono dalla Francia o dalla Spagna, ma molti partono anche dal loro paese d’origine.

I cammini più noti che portano a Santiago sono:

  • Il Cammino Francese: Saint-Jean-Pied-de-Port circa 800 km
  • Il Cammino del Nord: Irun – Santiago de Compostela 847 km
  • Il Cammino Portoghese: Ponte De Lima - Santiago de Compostela 760 km

Quando si parla di Cammino di Santiago, in genere si fa riferimento al cammino più popolare e frequentato, molto affollato nel mese di agosto, il Cammino Francese.

Cos’è il Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago è un’esperienza che si compie ripercorrendo la strada che porta alla tomba di San Giacomo, percorsa da milioni di pellegrini dal medioevo ad oggi. Tradizionalmente lo si attraversa a piedi, anche se molti scelgono di percorrerlo in bici, intraprendendo un’esperienza più sportiva.

Il Cammino Francese, lungo circa 800 Km, inizia a Saint-Jean-Pied-de-Port - versante francese dei Pirenei -, ed attraversa la Navarra, La Rioja, Castiglia e León e Galizia, facendo tappa nelle città di Pamplona, Burgos e León. Il percorso è segnalato molto bene da rassicuranti frecce gialle e conchiglie, e si svolge da est a ovest, principalmente su terreno sterrato, passando tra boschi ed altipiani.

Il Cammino di Santiago è ricco di strutture di accoglienza per i pellegrini – albergue comunali, ostelli e alberghi privati a buon mercato – e conta numerosi bar e ristoranti che preparano il menù del pellegrino, per pranzi e cene a buon prezzo.

Quanto dura il Cammino di Santiago?

Per percorrere a piedi l’intero Cammino di Santiago – il Cammino Francese, circa 800 km - occorre circa un mese, seguendo le tappe suggerite dalle guide. E’ importante considerare però che ognuno ha il suo ritmo e che può capitare di volersi fermare più giorni nella stessa tappa per visitare meglio una località.

Le tappe del Cammino di Santiago

Le tappe del Cammino di Santiago sono solo indicative: quale e quanta strada percorrere ogni giorno dipende dal punto di partenza del proprio cammino, dal tempo che si ha a disposizione e dal proprio stato di salute fisica.

In ogni caso le tappe del Cammino di Santiago sono circa 30 e corrispondono indicativamente ai giorni che occorrono per percorrere gli 800 km che collegano Saint-Jean-Pied-de-Port a Santiago. Le regioni attraversate dal Cammino di Santiago sono: Navarra, La Rioja, terra del vino “tinto”, Castiglia-Leòn con le sue immense mesetas, la Galizia, terra sempre verde e di cultura celtica. Tra i luoghi più suggestivi: Roncisvalle, la prima tappa del cammino Francese e O Cebreiro, luogo misterioso a 1300 metri di altitudine oltre alle città di Pamplona, Logrono, Burgos, Leòn e Astorga.

Preparati ad affrontare il Cammino di Santiago con il Nordic Walking: Cos'è il Nordic Walking

Commenti

    Lascia un tuo commento