American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Cos'è il cardamomo nero
Food & wine

Cos'è il cardamomo nero

I segreti di una spezia molto pregiata

Redatto il:
Ultima modifica:

Spezia molto pregiata proveniente dalla zona orientale dell’Himalaya, il cardamomo nero è utilizzato in India da tempi molto antichi: si parla di un suo impiego in cucina dal terzo millennio a.C. Quali sono le sue proprietà più conosciute?

Quali sono le caratteristiche del cardamomo nero

In cucina si possono impiegare diverse varietà della stessa spezia: oltre al cardamomo nero, con il suo tipico sapore delicato, si utilizza quello verde, caratterizzato da un sapore intenso e fortemente aromatico, quello bruno-marrone, dal tipico aroma di legno affumicato e quello bianco, il più delicato di tutti e molto impiegato dagli chef.

Tra le principali caratteristiche del cardamomo nero c’è il suo sapore leggermente affumicato, ricavato dalla essiccazione al fuoco dei baccelli che contengono i semi. Prodotto in Nepal, India e Cina e molto utilizzato anche in Arabia Saudita ed Egitto, il cardamomo nero è presente in due varietà, una originaria di Nepal e Vietnam, con semi piccoli e rugosi, l’altra cinese, caratterizzata da semi più grandi e lisci.

Oltre al suo impiego in cucina come spezia aromatizzante di riso e piatti a basi di carne, il cardamomo nero è spesso presente nella medicina ayurvedica e in quella cinese, come antidoto contro mal di stomaco, stitichezza e dissenteria. I suoi semi sciolti in acqua bollente hanno anche un forte potere balsamico e sono per questo utili per curare tosse e raffreddore.

 

cardamomo-nero2

Ricette cardamomo nero

Il cardamomo nero è molto diffuso nelle ricette della cucina indiana; è impiegato nello Sichua per la preparazione di stufati di carne di manzo, e come uno degli ingredienti del garam masala, la miscela di spezie usata per dare sapore al riso. Altro tipico impego è con foglie di betel e frutti di areca, per rinfrescare l'alito e favorire la digestione. In Cina è diffuso il suo uso per aromatizzare piatti a base di carne arrostita e in Vietnam nel brodo per la minestra di tagliatelle. Nei Paesi arabi il cardamomo nero e quello verde sono spesso utilizzati per aromatizzare tè e caffè.

Si possono usare le capsule intere di cardamomo o soltanto i semi. Nel primo caso, è preferibile schiacciare le capsule facendo attenzione a non fare uscire i semi interni: il loro sapore forte e legnoso potrebbe non essere apprezzato da tutti gli ospiti. Se si predilige un aroma meno intenso, meglio utilizzare solo i semi.

 

cardamomo-nero1

Dove si compra cardamomo nero

Il cardamomo nero è reperibile nei negozi di cibi orientali e nel reparto spezie dei supermercati più forniti. Oltre a sapere dove si compra, è importante capire in che forma acquistare il cardamomo nero: si può reperire in semi o in polvere, ma è preferibile prenderlo in semi, per evitare che perda in poco tempo il suo aroma. Un trucco per verificare se è fresco è toccare i suoi semi: se non sono appiccicosi è probabile che siano vecchi e quindi, oltre non polverizzarsi facilmente, avranno ben poco sapore.

Quali sono le proprietà magiche del cardamomo nero

Da Oriente a Occidente, dall’antichità all’era moderna, al cardamomo sono state attribuite proprietà a dir poco magiche: quali sono? Usato dagli occidentali come potente afrodisiaco nell’800, da Greci e Romani come profumo, dagli Egizi come dentifricio, il cardamomo nero è considerato in Oriente un tramite per comunicare con la divinità e una sostanza capace di purificare il pasto.

Commenti

    Lascia un tuo commento