American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come curare linfedema
Cura e benessere della persona

Come curare linfedema

Terapie linfedema

Redatto il:
Ultima modifica:

Il linfedema è una patologia del sistema linfatico che causa un gonfiore anomalo dato dal ristagno di linfa nei tessuti. Tipico degli arti inferiori o superiori, il linfedema è l'immediata conseguenza di un blocco o di una compromissione del sistema linfatico. Il linfedema può portare ad un aumento del volume dell’arto anche 2-3 volte superiore alla norma, determinando difficoltà di movimento e di flessione dell’arto interessato.

Le cause del linfedema possono essere “primitive”, cioè non dovute ad una causa esterna scatenante. E’ il caso di malattie genetiche che spesso si manifestano in età giovanile. Spesso però il linfedema è legato a cause “secondarie”, conseguenti ad altro. In questi casi il linfedema è la conseguenza di infezioni, di malattie neoplastiche, dopo interventi chirurgici, dopo radioterapia. Il linfedema colpisce di norma pazienti oncologici a seguito di interventi per tumore del seno e/o melanomi.

Cure linfedema

Per il linfedema non esiste una cura definitiva. Tuttavia, i pazienti affetti devono seguire un preciso programma terapico per ridurre l'edema e migliorare i disturbi funzionali determinati dalla patologia. E’ necessario risalire alla causa scatenante il linfedema per intraprendere la terapia più adeguata. In generale, ecco quali sono le principali terapie per curare il linfedema:

  • Il linfodrenaggio manuale stimola il sistema linfatico, riducendo il gonfiore del linfedema: i linfonodi vengono "svuotati", favorendo il drenaggio della linfa stagnante dai tessuti
  • Bendaggio compressivo, accompagnato da ginnastica. A questo proposito ti consigliamo di leggere l’articolo Bendaggio ossido di zinco
  • Pressoterapia
  • utilizzo di tutori elastici per l’elastocompressione, da associare al massaggio manuale
  • Farmacoterapia: l’utilizzo di farmaci diuretici, antimicotici e alcuni farmaci di nuova generazione favoriscono il drenaggio linfatico
  • Dieta alimentare corretta
  • Terapia antibiotica specifica, quando la causa è un’infezione
  • Intervento chirurgico, nel caso di vasi linfatici ostruiti o insufficienti, dove è necessario creare condotti funzionanti in cui venga drenata la linfa. Nonostante l'operazione chirurgica possa alleviare il gonfiore in modo significativo, non è possibile curare completamente il linfedema.

Oltre alle terapie citate, si insegnano al paziente alcune tecniche di autocura, tra cui:

  • l’autobendaggio
  • la ginnastica decongestiva
  • l’automassaggio
  • la pressoterapia domiciliare

È necessario inoltre effettuare periodicamente visite di controllo per la conferma o la modifica delle terapie.

 

Commenti

    Lascia un tuo commento