American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come curare l’insonnia
Cura e benessere della persona

Come curare l’insonnia

Comportamenti e abitudini alimentari che aiutano a ritrovare il sonno

Redatto il:
Ultima modifica:

Adottare uno stile di vita sano - praticare attività fisica regolare e seguire un’alimentazione adeguata – rappresenta il miglior rimedio contro l’insonnia.

Combattere l’insonnia

Alcuni comportamenti e abitudini possono favorire uno stato di relax fisico, fisiologico e mentale, portando a una regolarizzazione dello stato di sonno-veglia, fondamentale per il benessere e la salute di una persona. Di seguito alcuni consigli per contrastare l’insonnia:

  • mangiare leggero a cena, evitando caffè, tè e alcolici
  • evitare di usare lo smartphone e il pc prima di andare a dormire, perché inibiscono la secrezione della melatonina, l’ormone che consente di riposare bene
  • provare ad andare a letto sempre alla stessa ora
  • evitare di addormentarsi davanti alla tv
  • usare la camera da letto solo per dormire, in modo che la mente associ questo spazio al riposo e non ad attività stressanti e impegnative
  • praticare attività fisica quotidianamente, ma non nelle due ore che precedono il sonno, vista la secrezione di adrenalina e noradrenalina 8vedere il paragrafo successivo). L’attività fisica aiuta a scaricare lo stress
  • praticare lo yoga, che favorendo il rilassamento fisico e mentale può conciliare il sonno se praticato prima di andare a dormire
  • regolare la temperatura della camera da letto: un eccesso di caldo o di freddo contrasta il sonno
  • fare un bagno caldo o una doccia calda prima di andare a dormire

Insonnia cause ormonali

Ci sono per l'insonnia cause ormonali spesso non conosciute. Il sonno è facilitato dalla secrezione di due ormoni: la melatonina e la serotonina, mentre viene penalizzato da adrenalina, noradrenalina e dopamina. La secrezione ormonale può essere influenzata da alcuni comportamenti e attività, come anche dall’alimentazione. Ecco qualche consiglio alimentare da seguire per favorire la produzione degli ormoni che conciliano il sonno:

  • assumere cibi sani e leggeri a cena
  • preferire carboidrati complessi, soprattutto a cena:
    • cereali e derivati, come pasta, pane, riso, orzo, farro, kamut, mais, ecc.
    • tuberi (patate)
  • alimenti ricchi di vitamina b1 e b6, come carni suine, frattaglie, alcuni pesci, uova, cereali, legumi, noci
  • alimenti ricchi di magnesio, come crusca, mandorle, arachidi, nocciole, riso integrale, lenticchie

Le cause dell’insonnia

L’insonnia dipende principalmente da cause organiche o da cause psicologiche – escludendo cause ambientali quali eccessivi rumori, temperature inadeguate, ecc.

Le principali cause organiche dell’insonnia:

  • alterazioni ormonali, come comunemente accade alle donne in stato di gravidanza, in menopausa o durante il ciclo mestruale
  • assunzione importante di nicotina, presente anche nelle patate, nei peperoni e nel pomodoro
  • iperattività cerebrale nelle ore serali, legata all’uso del pc, dello smartphone e di videogiochi
  • carenza di melatonina

Insonnia cause psicologiche:

  • ansia
  • depressione
  • stress
  • nervosismo e agitazione
  • situazioni molto positive che portano a uno stato di eccitazione

Ci sono anche casi di insonnia post operatoria dovuti allo sfasamento del sonno durante il ricovero in ospedale, che spesso possono portare a irrequietezza notturna. La maggior parte delle volte si ricorre a sonniferi da banco, ma è sempre bene domandarsi, per l'insonnia a chi rivolgersi? Il medico specialista per la cura dell'insonnia è il neurologo.

Commenti

    Lascia un tuo commento