Come diventare barman
Artigianato

Come diventare barman

Esperienza sul campo e corsi professionali per diventare bartender

Redatto il:
Ultima modifica:

Se il tuo sogno è diventare barman o bartender ci sono due strade possibili: imparare sul campo oppure frequentare corsi e mettere in pratica quanto appreso sul posto di lavoro.

Diventare barman imparando sul campo

Sono molti i gestori di bar che sono ben felici di avere apprendisti a basso costo disponibili ad affiancare i barman di ruolo. In questo caso bisogna essere umili, pronti alla gavetta e diventare delle “spugne” per assorbire il mestiere, anche se non sempre è così facile.

È fondamentale che il mentore sia un vero professionista, disponibile a insegnare trucchi e tecniche di miscelazione e che al momento giusto sappia dare spazio all’apprendista per mettere in pratica quanto imparato. Non sempre è facile trovare un barman di ruolo pronto all’insegnamento o adeguatamente preparato, di conseguenza questo percorso di apprendimento può avere tempi piuttosto lunghi.

Nulla vieta di affiancare all’esperienza sul campo un corso di formazione base per diventare barman.

Diventare barman con corsi di formazione

Un corso base per diventare barman ha tempi piuttosto brevi e fin da subito si può iniziare a lavorare in pub, discopub e discoteche. Ovviamente per lavorare in locali di lusso, come cocktail bar e alberghi, è indispensabile avere nozioni e conoscenze tecniche di alto livello, che richiedono studi più lunghi e strutturati rispetto a una formazione base. In ogni caso, i tempi saranno più condensati rispetto a un apprendimento diretto sul campo senza alcun corso che faccia da supporto.

Frequentare un corso di formazione professionale per diventare barman può essere molto costoso. Esistono anche scuole che offrono corsi a basso costo ma è necessario capire se vale la pena investire una somma, seppur inferiore, per ricevere una formazione non completa o sufficiente per proporsi come barman.

In ogni caso, è fondamentale che i corsi offrano un periodo di stage lavorativo che consenta agli allievi di mettere in pratica all’interno dei locali le nozioni teoriche imparate sui banchi. Questi tirocini si integrano alla formazione complessiva e consentono di completare la formazione permettendo all’aspirante barman di iniziare a cercare un lavoro in questo ruolo, senza proporsi prima come apprendista o barback, detto in parole spicce, sguattero.

Alcune scuole, inoltre, fanno da tramite fornendo un servizio come agenzia del lavoro facilitando l’inserimento degli allievi nel settore

Formazione continua per diventare barman di successo

Diventare barman significa fare un lavoro gratificante, ben pagato e spendibile non solo in Italia ma anche all’estero ma è importante essere curiosi e avere voglia di crescere e migliorarsi continuamente. Quello del barman è un settore in continua evoluzione: cambiano le tecniche di miscelazione, le ricette, le mode e i gusti della gente e si scoprono sempre nuovi ingredienti. Ogni bartender deve essere sempre aggiornato su quanto succede nel mondo del mixology e possibilmente ambire a creare nuovi cocktail.

La formazione continua è un elemento imprescindibile per diventare un barman di successo.

Ti potrebbe interessare anche:


Quanto guadagna un barman

Le nostre categorie