American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come pulire un piatto doccia in ardesia
Casa e tempo libero

Come pulire un piatto doccia in ardesia

Pulizia del piatto doccia nero con un trattamento quotidiano e rimozione del calcare dall'ardesia

Redatto il:
Ultima modifica:

Il piatto doccia in ardesia regala un effetto ottico molto particolare e di sicuro impatto estetico. Questa tipologia di materiale, sicuro e antiscivolo, presenta però degli inconvenienti, in quanto si riga e si graffia con molta facilità.

In questa guida vi spiegheremo come pulire il piatto doccia in ardesia, utilizzando detergenti neutri che possono essere preparati in casa, con prodotti che abbiamo sempre a disposizione. 

Se ti piace avere sempre una casa splendente, qui puoi scoprire come pulire la lavastoviglie.

Perché la pulizia del piatto doccia in ardesia è diversa dalle altre? 

L'ardesia è una pietra naturale, la cui cromia tende a divenire più chiara dal momento in cui è stata estratta. Qualora dovesse permanere in questo materiale un colore nero, è da imputare a delle tracce residue di carbone, ossidatesi a causa del contatto con radiazioni ultraviolette, ossigeno ed umidità.

L'ardesia ha una caratteristica che si presta molto bene al suo utilizzo nell'arredamento: può essere suddivisa in lastre. Tale caratteristica si chiama scistosità e fa sì che sia utilizzata molto in architettura, edilizia e design d'interni ed esterni.

L’ardesia è un materiale naturale che necessita di molte attenzioni. In via preliminare, è bene tener presente che teme i detergenti a base acida oppure i prodotti anticalcare, il cui utilizzo potrebbe rovinarne irrimediabilmente la superficie. Anche utilizzare la sola acqua può danneggiare il piatto doccia in ardesia, perché l’acqua, a seconda della sua composizione, potrebbe causare aloni biancastri e strati di calcare. Per questo la pulizia del piatto doccia in ardesia è differente dalle altre.

Come pulire un piatto doccia in ardesia

Come pulire l'ardesia quotidianamente

Vediamo allora come pulire l'ardesia quotidianamente. Se non vuoi acquistare un prodotto specifico e sei un patito delle soluzioni fai-da-te, presta attenzione. La soluzione ideale è composta da acqua, un quarto di bicchiere di alcol etilico, un cucchiaio di bicarbonato di sodio e se lo desideri un po' di sapone di Marsiglia. È oltremodo importante rispettare le giuste proporzioni, in maniera tale che la superficie in ardesia non si rovini.

Se dovete effettuare un lavoro di pulizia ordinaria, quindi, il trattamento dell’ardesia del bagno è molto semplice: dovete procurarvi due litri di acqua tiepida e disciogliervi un cucchiaino di detersivo per i piatti. Questa soluzione vi consentirà di mantenere la superficie lucida, evitando di porvi il problema di come pulire il piatto doccia in ardesia.

Se invece vi è la presenza di ruggine o sporco difficile, in alcuni casi è necessario procurarsi un prodotto acido dolce, preferibilmente a base di acido fosforico, facendo attenzione che si tratti della versione specifica per pietre naturali. È necessario leggere attentamente le istruzioni riportate sulla confezione e non eccedere con le quantità perché l’acido fosforico, seppur specifico per pietre naturali, può essere corrosivo.

Questi prodotti potrebbero fare al caso: uno è un pulitore universale,ma al 100% naturale, l'altro è un

pulitore magico vegetale di alta qualità.

Come pulire un piatto doccia in ardesia

Come pulire il piatto doccia nero dal calcare con un trattamento dell'ardesia periodico

Se quanto spiegato sopra non si rivela abbastanza efficace, sulle macchie persistenti si possono utilizzare sale grosso e alcol etilico, da strofinare sul piatto doccia in ardesia, con l’aiuto di un panno umido. Per rimuovere i residui di alcol e sale è comunque necessario passare una seconda volta dell'acqua (solo quella, attenzione) sull’ardesia. Ma come pulire il piatto doccia nero dal calcare? Se vi sono macchie di unto, oppure incrostazioni di calcare, si può utilizzare anche il sapone di Marsiglia puro, da risciacquare dopo l’applicazione. Se rimane un alone più chiaro niente paura: sparirà in pochi giorni.

Un buon metodo per il trattamento dell’ardesia e per la sua manutenzione periodica, consiste nell’applicare sulla superficie dell’olio o della cera specifici. L'applicazione deve essere effettuata con un intervallo di sei mesi da quella precedente. Esistono diversi prodotti in commercio che consentono di ottenere risultati impeccabili. In particolare, la cera specifica per ardesia va stesa con un apposito panno, subito dopo che sono state svolte le normali operazioni di pulizia. Prima di poter utilizzare nuovamente il piatto doccia, però, bisogna aspettare almeno sei ore. Il trattamento, ad ogni modo, protegge da polvere e macchie. 

Come pulire un piatto doccia in ardesia

 

Commenti

    Lascia un tuo commento