American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come risolvere il cubo di Rubik
Scienza e tecnologia

Come risolvere il cubo di Rubik

Metodi per affrontare il cubo magico con successo

Redatto il:
Ultima modifica:

Corre l’anno 1974 e il professore di architettura e scultore ungherese Ernő Rubik crea il primo prototipo di uno dei giochi più famosi del mondo: il cubo magico, poi denominato cubo di Rubik.

Il cubo è stato inizialmente progettato dal suo inventore con scopi didattici, prendendo piede tra i matematici ungheresi che erano interessati alle questioni statistiche e teoriche poste dal puzzle. Oltre al diverso target, aveva anche un altro aspetto rispetto a quello odierno: era monocolore, di legno e con gli angoli smussati.

Nel 1975 Rubik brevetta il cubo così come lo conosciamo oggi e ne affida la diffusione alla casa produttrice di giocattoli Polithechnika.

Da allora il puzzle colorato ha fatto moltissima strada, per finire nelle case di adulti e bambini di tutto il mondo, accomunati da un’unica domanda: come risolvere il cubo di Rubik?

Risolvere il cubo magico con il metodo a strati

Per arrivare alle mosse adatte per affrontare la sfida del cubo di Rubik, il metodo più diffuso suddivide i procedimenti in 7 passaggi, che completano il cubo come se a ogni suo strato corrispondesse il piano di un palazzo, dal basso verso l'alto.

come risolvere il cubo di Rubik1

Il primo passaggio da fare è la scelta del colore della faccia da cui iniziare. Molti tutorial suggeriscono di cominciare con il bianco, perché è il colore che risalta di più quando le tessere sono tutte mescolate tra loro.

Primo passaggio: il punto di arrivo delle prime mosse è costruire una croce bianca sul primo strato, sistemando in modo corretto i quattro spigoli bianchi.

Secondo passaggio: l’obiettivo è completare il primo strato, combinando correttamente i suoi quattro angoli bianchi.

Terzo passaggio: il punto di arrivo è quello di completare il secondo strato, sistemando in maniera giusta i quattro spigoli del secondo strato.

Quarto passaggio: l’obiettivo è orientare in maniera corretta i quattro spigoli del terzo strato, per creare una croce sullo strato superiore.

Quinto passaggio: il punto di arrivo è completare la faccia superiore, orientando gli angoli dell'ultimo strato senza modificare l'orientamento degli spigoli.

Sesto passaggio: è orientato a posizionare in maniera corretta gli angoli dell'ultimo strato, senza modificare l'orientamento di spigoli e angoli.

Settimo e ultimo passaggio: è il passaggio finale, quello che completa il cubo posizionando gli spigoli dell'ultimo strato in modo corretto, senza modificare quanto finora è stato raggiunto.

come risolvere il cubo di rubik2

Cubestormer 3

Come risolvere il cubo di Rubik con il metodo strato per strato? Il primo ingrediente è una dose abbondante di pazienza!

C’è però una scappatoia degna di nota, progettata dopo un lavoro di 18 mesi da una coppia di ingegneri inglesi: il Cubestormer 3, un robot fatto di Lego (assemblando diversi kit Lego Mindstorm) che, combinato con un Samsung Galaxy S4, è in grado di risolvere il cubo di Rubik in poco più di 3 secondi.

I suoi creatori sono David Gilday, ingegnere presso ARM, e il suo amico Mike Dobson e vorrebbero progettare una quarta edizione del Cubestormer che risolva le mosse necessarie in modo più preciso e più veloce.

Commenti

    Lascia un tuo commento