American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come risparmiare sulle bollette
Casa e tempo libero

Come risparmiare sulle bollette

Consigli per bollette più leggere

Redatto il:
Ultima modifica:

La tematica è di particolare interesse, soprattutto in tempi di crisi economica. Come risparmiare sulle bollette? Ci sono diversi accorgimenti per tagliare i costi della bolletta di luce e gas, dando una mano anche all’ambiente. Fra le regole più importanti da seguire, sicuramente c’è quella di utilizzare lampadine a basso consumo energetico. È un’ottima abitudine anche non lasciare luci accese per casa, oppure ricordarsi di spegnere la tv prima di scivolare fra le braccia di Morfeo. Se è pieno giorno, o comunque la luce naturale è sufficiente, è sempre buona norma evitare di accendere la luce artificiale. Sarebbe importante anche spegnere completamente radio, tv e elettrodomestici in generale (la famosa spia rossa), per evitare sbalzi di tensione e ottenere un risparmio sulla bolletta della luce.

Metodi per risparmiare energia

Fra i metodi per risparmiare energia, un capitolo a parte meritano gli elettrodomestici. Fin dal momento dell’acquisto è opportuno dotarsi di elettrodomestici di classe A o, al massimo, di classe B. I piccoli elettrodomestici non vanno mai utilizzati oltre il tempo necessario e, possibilmente, mai contemporaneamente. Le temperature di scaldabagno e pompe di calore andrebbero impostate su 60°C in inverno e 40°C in estate. I lavaggi in lavatrice, inoltre, andrebbero sempre impostati su temperature inferiori a 60°C. Per risparmiare energia andrebbero evitati i lavaggi a mezzo carico, il frigorifero non andrebbe mai posizionato accanto a fonti di calore e i filtri di condizionatore, lavatrice e lavastoviglie andrebbero mantenuti sempre puliti.

Risparmiare gas

Esistono diversi accorgimenti anche per risparmiare gas. Soprattutto in inverno, infatti, la bolletta del gas tende ad aumentare. Il risparmio, in questo caso, passa soprattutto attraverso la manutenzione e il controllo periodico della caldaia, ma anche attraverso buone norme volte ad evitare la dispersione di calore. La temperatura domestica va impostata sempre a un massimo di 19°C e i termosifoni vanno sempre liberati da eventuali residui di aria. Basti pensare che, già solo abbassando la temperatura di 1°C, il risparmio dei consumi arriva a circa il 6%. I termosifoni, inoltre, non vanno mai coperti con tende o panni. Per evitare dispersioni di calore, sarebbe opportuno optare per i doppi vetri alle finestre. Se ciò non è possibile, è importante chiudere sempre porte e finestre e, di notte, abbassare totalmente le tapparelle.

Risparmiare sulle bollette

Per migliorare l’efficienza energetica delle nostre abitazioni e risparmiare sulle bollette, esistono anche altri accorgimenti. Spesso non ci si pensa, ma già solo togliere la polvere dalle lampadine significa evitare di ridurre fino al 10% il loro potere di illuminazione. È una buona idea anche spegnere il forno a fine cottura, oppure effettuare un unico ciclo di lavaggio della lavastoviglie, magari la sera, dopo aver rimosso a mano lo sporco più grossolano. Grazie al libero mercato dell’energia elettrica, inoltre, oggi esistono diversi fornitori fra cui scegliere, per ottenere una tariffa su misura delle proprie esigenze. Una soluzione ideale sarebbe quella di dotare le proprie abitazioni di un impianto fotovoltaico, in modo da produrre autonomamente l’energia elettrica. Gli impianti fotovoltaici a batterie, ad esempio, sono stati progettati proprio per l’autoconsumo.

È inoltre possibile risparmiare energia e ridurre i consumi con l'acquisto di serramenti e  finestre di alta qualità che evitino la dispersione di calore all'interno dello spazio abitativo. In questo modo la temperatura interna dell'immobile rimarrà costante e non ci sarà bisogno di alzare i riscaldamenti.

Commenti

    Lascia un tuo commento