American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come si prepara la crema di limoncello
Food & wine

Come si prepara la crema di limoncello

La crema di limoni

Redatto il:
Ultima modifica:

Una golosa variante del limoncello, perfetta per le serate estive, prevede l’aggiunta di panna e latte alle classica ricetta del liquore al limone. Da servire freddissima, questa crema di limoni è un dopo pasto rinfrescante e gustoso, facile da preparare in casa se si ha un po’ di pazienza nell’attendere che la macerazione faccia il suo lavoro. Il gusto dolce e delicato di questa bevanda alcolica vi ripagherà di tutto il tempo atteso! Munitevi di alcol puro a 95°, latte, panna fresca, limoni non trattati, stecche di vaniglia e zucchero e scopriamo come si prepara la crema di limoncello.

Ricetta crema di limoncello

La preparazione di questo superalcolico, spesso usato come digestivo a fine pasto, soprattutto nella bella stagione, è semplice e veloce. A patto che siate disposti ad attendere un paio di settimane, necessarie per la macerazione delle bucce di limone nell’alcol. Pronti? Ecco la ricetta della crema di limoncello:

Ingredienti:

  • 8 limoni non trattati o biologici
  • ½ litro di latte intero
  • ½ litro di alcol puro a 95°
  • ½ litro di panna fresca
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 kg di zucchero

Procedimento:

Lavare bene i limoni sotto l’acqua, spazzolandone la buccia. Con un pelapatate tagliare esclusivamente la parte gialla – attenzione, perché la parte bianca è quella dal gusto più amaro -. Sminuzzare la buccia con un coltello, ricavandone piccole listarelle sottili. Inserire le bucce in una brocca o altro contenitore con chiusura, ricoprire con l’alcol e riporre in un luogo lontano dalla luce del sole. Trascorse un paio di settimane si procede alla preparazione della vera crema facendo bollire latte e panna, con il baccello di vaniglia. Una volta tiepido, aggiungere lo zucchero e mescolare per farlo sciogliere, togliendo la vaniglia. Quando si sarà freddato sarà pronto per accogliere l’alcol, che filtrerete con un colino per eliminarne ogni traccia di bucce. Mescolare e imbottigliare in una bottiglia di vetro.

Il liquore crema di limoncello

Gustarlo freddo di freezer sarà un piacere per il palato e per la digestione. Inoltre può essere un ottimo condimento per dolci e torte. In estate può perfino trasformarsi in un’originale granita, basterà versarlo su qualche cubetto di ghiaccio tritato. Il liquore crema di limoncello è versatile e corposo, può essere preparato nel periodo primaverile, con i limoni appena colti, ed essere conservato per tutto l’anno. Ogni pasto, così, potrà beneficiare di un momento di dolcezza che si unisce alle proprietà digestive di questa preziosa bevanda. L’importante è prepararlo con limoni biologici o non trattati. Se siete a Milano vi consigliamo di acquistarli da Casa della Frutta in via Borsieri, Oasi delle Primizie in piazzale Bacone o Fruttivendolo Colonnetta in via Colonnetta.

Crema di limoncello senza latte

Per il suo contenuto a base di latte e panna vaccini, questa deliziosa preparazione può non essere adatta al consumo da parte di vegani e persone intolleranti al lattosio. Ma non necessariamente. Esiste una versione vegan e lactose free di questa delizia: la crema di limoncello senza latte e senza panna. La ricetta da seguire è sempre la stessa, basta sostituire il latte e la panna con un litro di latte di soia aromatizzato alla vaniglia e il gioco è fatto! Il sapore sarà sempre piacevole e il potere digestivo resterà invariato, anzi! Questa variante risulterà anche più leggera.

Potrebbe interessarti anche:

Pianta di limone

Acqua e limone per dimagrire

Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

Tabella frutta di stagione

Commenti

    Lascia un tuo commento