American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come togliere il malocchio da soli
Cultura generale

Come togliere il malocchio da soli

Una guida fai da te per togliersi il malocchio di dosso

Redatto il:

A tutti prima o poi nella vita è capitato di pensare di essere stati vittima di un malocchio. Il malocchio è probabilmente la forma più antica e perniciosa di maleficio, e subirla è una delle esperienze più brutte che possano capitare, una di quelle che, se siete esseri umani coscienziosi non augurereste nemmeno al vostro peggior nemico.

Cosa fare dunque se ci ritroviamo a essere vittime del malocchio? Per nostra fortuna la saggezza popolare ha escogitato nei secoli una serie di rimedi efficaci per togliersi il malocchio di dosso, molti dei quali sono anche facili da mettere in pratica da soli. Andiamo dunque a vedere insieme quali sono i rimedi fai da te contro il malocchio.

 

 

Come togliere il malocchio da soli

 

Il malocchio

“La fortuna è cieca, ma la sfortuna ci vede benissimo”, recita a ragione un vecchio adagio. E alle volte la sfortuna può essere addirittura aiutata da persone malvagie che vogliono il nostro male e tramano contro di noi.  È proprio questa l’essenza del malocchio, una forma di maleficio vecchia quanto il mondo e tra le più infide. Come suggerisce il nome, questo maleficio viene lanciato da una persona tramite gli occhi, con uno sguardo o un’occhiata profondamente malvagia sulla propria vittima. I problemi principali del malocchio sono due: il primo è che la vittima spesso non si rende conto di essere stata colpita fintantoché i sintomi e gli effetti non diventano così visibili e ingombranti da renderle difficile, per non dire impossibile, la vita. Il secondo è che nella maggior parte dei casi la persona responsabile del maleficio è una persona vicina alla sua vittima, che la conosce bene e che se ne finge addirittura amica per poterla avvicinare meglio. Queste sono le ragioni principali per cui intervenire subito in caso di malocchio è tanto difficile quanto necessario.

 

Come togliere il malocchio da soli

 

Gli effetti

Non tutti i malefici sono identici e gli effetti del malocchio possono essere molto diversi. Ci sono persone la cui energia negativa è piuttosto bassa, e queste non possono essere molto pericolose, perché al massimo i loro malefici ci possono causare lievi anche se prolungati mal di testa, o mal di pancia. Ma alcuni lanciatori di malocchio hanno un’energia negativa così forte che, una volta lanciato il loro maleficio, la qualità della vita della loro vittima cambia davvero, e in peggio. La sensazione di essere continuamente stanchi, privi di energia per affrontare la giornata, stati di nausea prolungata e apparentemente immotivata, incubi ricorrenti e attacchi di ansia o di panico nei casi peggiori, sono solo alcuni dei sintomi che un malocchio potente possono causare. Ci sono naturalmente poi gli effetti legati alla sfortuna, e qui le possibilità sono davvero sconfinate: può capitarci che il nostro lavoro salvato sul pc scompaia proprio il giorno di un meeting importante a lavoro, oppure può capitarci di svegliarci e trovare il bagno allagato per una perdita di un tubo appena sistemato. Quando si riconoscono questi effetti si è già a metà dell’opera. Bisogna quindi intervenire subito per porre rimedio, prima che la negatività e la sfortuna prendano definitivamente il sopravvento.

 

 

Rimedi contro il malocchio

È arrivato il momento quindi di andare a vedere quali sono le armi a nostra disposizione. Esistono infatti degli utili e pratici rimedi contro il malocchio che possono essere facilmente messi in pratica da chiunque. Non è necessario essere un guru o un guaritore per poter esercitare un influsso benefico su se stessi, e nella maggior parte dei casi essere in grado di liberarsi dagli effetti negativi di un maleficio da cui siamo stati colpiti. Il più comune gesto contro il malocchio è sicuramente quello delle corna. Le corna sono un simbolo allo stesso tempo di virilità e di fertilità, grazie al fatto che la loro forma richiama quella della mezzaluna fertile. Spesso accompagnate da formule o filastrocche, rimangono il gesto più utilizzato per scacciare invidia e malocchio. Si passa poi ai rimedi contro il malocchio che coinvolgono l’uso di sostanze, come usare acqua e sale per lavare i pavimenti della nostra abitazione. Un'altra tecnica molto usata è quella che prevede di versare alcune gocce d’olio, di solito tre, in un piatto pieno d’acqua. A seconda di come si mischiano con l’acqua è possibile capire anche se l’artefice del maleficio è uomo oppure donna. Se la macchia risulta tonda è probabile infatti che si tratti di un uomo. A questo punto si recita una formula che i guaritori di solito custodiscono gelosamente, ma per i non esperti è possibile anche usare una preghiera, o invocare l’aiuto di un santo, tradizionalmente Santa Caterina.

 

Come togliere il malocchio da soli

 

Come evitare il malocchio

La cosa migliore quando si ha a che fare con la sfortuna e i malefici, è cercare di prevenirli. Vediamo quindi come evitare il malocchio e non doverci confrontare con i suoi effetti negativi. Vestire alcuni indumenti protettivi, come braccialetti o ciondoli, aiuta così come avere in casa degli specchi di forma esagonale, secondo un’antica tradizione orientale. Uno spago di colore rosso legato al letto viene invece usato nella cultura ebraica per allontanare spiriti maligni e influssi negativi da coloro che dormono. Nel sud Italia è particolarmente nota l’usanza di gettare un pugnetto di sale sullo zerbino del pianerottolo di casa. Si pensa infatti che i granelli di sale siano in grado di “disorientare” il malocchio grazie al loro numero e allontanarlo dalla nostra abitazione. Insomma, fortunatamente si può attingere dalla centenaria sapienza popolare di varie culture e popoli da tutto il mondo per capire come evitare il malocchio o porvi rimedio una volta per tutte.

Commenti

    Lascia un tuo commento