American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Correre in spiaggia
Sport

Correre in spiaggia

Rischi e benefici

Redatto il:
Ultima modifica:

Una corsa sulla spiaggia da soli, al mattino presto, oppure sullo sfondo di un tramonto. Sicuramente suggestivo, ma quali sono i benefici e i potenziali rischi del correre in spiaggia? Una corsa sulla sabbia fa sicuramente bene all’umore, è molto gratificante ed energizzante, inoltre offre molti vantaggi dal punto di vista propriocettivo. Chi non è abbastanza esperto, però, può incorrere in alcune problematiche, soprattutto a carico dei tendini, delle articolazioni delle caviglie e delle ginocchia. Essendo cedevole, infatti, la sabbia determina un carico diverso sulla parte inferiore dei muscoli delle gambe, quindi occhio a contratture e a strappi muscolari.

Correre sulla sabbia, i consigli

Se non volete rinunciare alla vostra corsa in riva al mare, ecco alcuni consigli per correre sulla sabbia in tranquillità. Innanzitutto è meglio evitare di correre nelle ore più calde, perché il rischio d’insolazione è sempre in agguato. È consigliabile inoltre correre in spiaggia sulla sabbia bagnata, perché l’appoggio è migliore e il lavoro di muscoli e articolazioni risulta alleggerito. Soprattutto se siete alle prime armi, non iniziate a correre subito a piedi nudi: i vostri piedi e le vostre gambe sono abituati al sostegno delle scarpe, senza contare il rischio di ferite e tagli. Allo stesso tempo non sono necessarie scarpe da running, perché il terreno non è così duro. È sufficiente scegliere scarpe adatte alla corsa sulla spiaggia.

Correre sulla spiaggia, gli accorgimenti

Per chi desidera correre sulla spiaggia, ci sono altri accorgimenti da seguire: alcuni, infatti, scelgono di correre con le sole calze da running, ma questa abitudine è molto rischiosa. Le calze, infatti, non hanno alcun effetto protettivo sulla sabbia, soprattutto in presenza di sassi, conchiglie o eventuali rifiuti taglienti. Le calze tendono inoltre ad assorbire il sudore creando un ambiente umido che può provocare micosi. Se invece si decide di correre a piedi nudi, bisogna mettere in conto che, quando si torna a correre su terreni compatti e duri, è altamente probabile incorrere in problematiche di tipo muscolare. Se però si adottano le giuste precauzioni, correre in spiaggia avrà un effetto benefico sui muscoli e sull’umore.

Corsa sulla spiaggia, le metodiche

Esistono diverse metodiche per potenziare al massimo i benefici della corsa sulla spiaggia. I più allenati, infatti, possono effettuare degli allunghi sul bagnasciuga. Un altro esercizio prevede l’alternarsi di corsa blanda sul bagnasciuga e corsa veloce sulla sabbia asciutta. Si può inoltre correre dai cento ai quattrocento metri a velocità sostenuta su sabbia asciutta, effettuando un recupero passivo. Infine, esiste la corsa a piedi nudi in riva al mare, con l’acqua fin poco sopra al piede. In ogni caso bisogna conoscere il proprio livello di allenamento e seguire tutti gli accorgimenti necessari per una corsa sulla spiaggia senza rischi. Solo così la seduta di allenamento sarà davvero rigenerante, per il corpo e per la mente.

Commenti

    Lascia un tuo commento