American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Cosa mangiare a pranzo al posto della pasta
Agroalimentare

Cosa mangiare a pranzo al posto della pasta

Cereali e pseudocereali come valide alternative alla classica pasta

Redatto il:
Ultima modifica:

Sono molti i cereali presenti in natura che costituiscono una valida alternativa al classico piatto di pasta a pranzo. Si tratta di alimenti che subiscono un processo di lavorazione industriale minore rispetto alla comune pasta di grano, preservando quindi i componenti nutrizionali.

Mangiare troppa pasta non fa bene

La classica pasta di grano è ottenuta dalla lavorazione del grano che durante il processo di raffinazione industriale viene privato quasi totalmente di tutti i nutrienti: fibre, vitamine e sali minerali, che si perdono con l’eliminazione del guscio dal chicco di grano.

La pasta integrale – così come tutti i cereali integrali - è invece lavorata utilizzando l’intero chicco di grano, e preserva quindi tutti gli elementi nutritivi e le fibre, oltre a poter vantare un indice glicemico più basso.

Alternative alla pasta

In natura sono presenti numerosi cereali e pseudocereali, alimenti che contengono in prevalenza carboidrati e che possiamo gustare a pranzo in alternativa alla classica pasta di grano:

  • il riso integrale aiuta a depurare l’organismo dalle tossine e migliora il transito intestinale
  • il grano e il farro sono ricchi di vitamine del gruppo B e sono quindi fortemente consigliati a chi ne ha carenza
  • l’avena è ricco di fibre e contrasta il colesterolo
  • l’orzo presenta un’abbondanza di proteine, ferro, calcio e fosforo
  • il grano kamut è ricco di minerali come selenio, zinco e magnesio
  • il grano saraceno è uno pseudocereale che contiene molto calcio e lisina e fornisce un sostanzioso apporto di proteine, soprattutto se accompagnato anche da altri cereali
  • l’amaranto è uno pseudocereale che contiene calcio, ferro, fosforo, magnesio e proteine
  • il mais è ricco di proteine e carboidrati
  • la segale è perfetta per una dieta ipocalorica perché dà un immediato senso di sazietà, essendo ricca di polisaccaridi non cellulosici che trattengono l’acqua
  • il miglio è consigliato alle donne in gravidanza e a chi ha problemi di anemia, perché è ricco di ferro
  • la quinoa è uno pseudocereale ricco di calcio, proteine, ferro, fosforo e magnesio
  • le paste di legumi paste altamente proteiche preparate con farine di legumi – lenticchie, ceci, fagioli – ottime per una dieta vegetariana e per preparare gustosi e veloci piatti proteici da consumare anche fuori casa.

Commenti

    Lascia un tuo commento