American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Cosa vedere a Scicli
Viaggi e turismo

Cosa vedere a Scicli

Un giorno a Scicli, fra Barocco e natura

Redatto il:
Ultima modifica:

Una gemma incastonata fra il mare ed i monti Iblei. Scicli, un vero e proprio terrazzo nella Sicilia orientale. Ma cosa vedere a Scicli? Innanzitutto Scicli stessa: il paesino, in pietra calcarea, offre un’atmosfera spettacolare. Natura ed architettura sembrano unirsi in un profondo abbraccio. Grazie alla forte impronta barocca e l’unione tra le bellezze naturalistiche ed architettoniche, il paese di Scicli, è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 2002. Il Barocco ha lasciato una fortissima impronta a Scicli, soprattutto nel centro storico. Trascorrere un giorno a Scicli significa fare un viaggio nella storia, fra il Palazzo Beneventano, il Palazzo Fava e le bellissime chiese, come quelle di San Bartolomeo (XV secolo), di San Matteo, di probabile origine paleocristiana, e la chiesa di San Giovanni Evangelista, di influsso borrominiano.

Scicli, le spiagge

Il paesaggio di Scicli è ricco di grotte carsiche come la Grotta Maggiore, in cui ci sono stati ritrovati reperti storici che risalgono alla preistoria. Inoltre a Scicli le spiagge regalano atmosfere uniche, come la spiaggia di Sampieri, una meravigliosa distesa sullo sfondo della fornace Penna, un vero e proprio monumento di archeologia industriale. Fra gli altri lidi da visitare, c’è sicuramente la Cava D’Aliga, non lontana da Donnalucata: due scogliere proteggono la spiaggia dal vento, mentre il mare è pulitissimo e limpido. Pezza Filippa è un’altra spiaggia di Scicli che rapisce il cuore, con le sue dune e il suo mare. Fra le altre spiagge, da menzionare sono la Costa di Carro e la spiaggia della Riserva Foce dell’Irmino.

Scicli e Montalbano

Scicli è fra le location usate come sfondo paesaggistico per girare la fortunata serie Il Commissario Montalbano. Molte scene, infatti, sono state riprese direttamente nella cittadina. Scicli e Montalbano, quindi, sono legati da luoghi che gli appassionati della serie hanno sicuramente riconosciuto. Le scene in cui si vede il Commissariato di Vigata, ad esempio, sono state girate interamente a Scicli. Per le scene riguardanti la Questura di Montelusa è stato scelto Palazzo Iacono, mentre le riprese degli interni sono stati girate nella Casa Comunale di Scicli, in piazza Mormino Penna. L’ufficio del sindaco è la location scelta per le scene ambientate nell’ufficio del questore Luca Bonetti Alderighi. Nei tanti episodi si intravedono diversi scorci di Scicli, come piazza San Bartolomeo, via Togliatti e tanti altri edifici storici della meravigliosa cittadina.

Dove mangiare a Scicli

Scicli accoglie i turisti non solo con le sue bellezze storiche e paesaggistiche, ma anche con una genuina cucina di mare. Dove mangiare a Scicli? Il Ristorante Baqqalà, ad esempio, posizionato nel centro storico, offre antipasti, primi e secondi piatti di pesce tutti da provare. Lo staff è cortese e disponibile e l’atmosfera che si respira è unica. Accoglienza, esperienza e amore per la tradizione culinaria si respirano anche al Galù, un ristorante posizionato nel centro storico, dove vengono utilizzati solo prodotti a chilometro zero. Il Ristorante La Grotta, invece propone pasta fresca, carni, formaggi, dolci tradizionali e pizza. Da provare infine sono i piatti preparati con il pescato del giorno.

Commenti

    Lascia un tuo commento