American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Costa dei trabocchi
Viaggi e turismo

Costa dei trabocchi

Cos’è il trabocco?

Redatto il:
Ultima modifica:

La luce rosa del tramonto che colora il mare, il suono dei gabbiani e lo sciabordio delle onde che si infrangono, lente e spumose, sulla scogliera. Notti magiche, in cui le acque sembrano brillare di luce propria, rischiarate da piccoli puntini luminosi immersi nel buio. Benvenuti sulla Costa dei Trabocchi. Un tratto del litorale di Chieti, tra Ortona e Vasto, che si affaccia sull’Adriatico, il cui paesaggio è fortemente caratterizzato dalla presenza di queste strutture che si allungano dalla costa verso il mare. Il trabocco, chiamato anche trabucco, bilancia o travocco, è una macchina da pesca su palafitte di origini antiche, utilizzata prevalentemente in Abruzzo, Molise e nell’area del Gargano. Questa costruzione lignea è una piattaforma situata nel mare, ancorata alle rocce grazie a spessi tronchi dai quali partono le “antenne”, lunghi bracci ai quali vengono appese fitte reti da pesca. Un ponticello di pedane in legno lo ancora alla costa.

I trabocchi d’Abruzzo

Originariamente nati in Abruzzo, per pescare senza addentrarsi in alto mare e sfruttare la morfologia della costa rocciosa, i trabocchi ancora oggi vengono utilizzati per la pesca a vista. La maggioranza, tuttavia, è in disuso o è stata ristrutturata per ospitare originali ristoranti, in cui poter assaporare pesce freschissimo, appena pescato in loco. I trabocchi d’Abruzzo sono affascinanti cattedrali nel mare, che ammantano di incanto il paesaggio costiero e regalano foto da cartolina a tutti coloro che visitano questa terra. Mangiare su una di queste meraviglie offre non solo l’occasione di assaporare tutto il meglio della cucina locale, ma anche un’esperienza unica, un’atmosfera magica, offerta dal mare che sembra cullare la struttura e che ondeggia proprio sotto i tavoli...

Mangiare sui trabocchi

Aperti a pranzo e a cena, i ristoranti sui trabocchi abruzzesi sono caratterizzati da un allestimento semplice e da una cucina marinara, in cui il protagonista assoluto è il pesce fresco. Dove mangiare sui trabocchi in Abruzzo? Ecco alcuni suggerimenti:

  • Trabocco Punta Rocciosa (Fossacesia Marina): una location suggestiva, tra cielo e mare, in cui assaporare menu di pesce sapientemente equilibrati creati dalla chef Tiziana. Piatti semplici e tradizionali, come la zuppa di pesce, si affiancano a creazioni più originali, come la mattonella di tonno al sesamo o lo sgombro alla piastra con spaghetti di zucchine e menta
  • Trabocco Punta Punciosa (Rossa San Giovanni): propone un menu fisso ricco di piatti da degustazione, come le polpettine di pesce accompagnate da bollicine, gli strozzapreti con taccole e ricciola al profumo di menta, branzino alla piastra con salsa all’arancia. L’accoglienza dei titolari, Loris e Monica, completa la proposta.
  • Trabocco Punta Tufano (Vallevò): un trabocco verace, con menu stagionale che varia a seconda del pescato del giorno. La calorosa accoglienza del titolare, Rinaldo, affascina con antiche storie di pesca, che preludono alle pietanze leggere ma curate che si consumano sospesi sul mare. Il ristorante organizza anche visite guidate, degustazioni, escursioni locali e attività didattiche, oltre a vendere prodotti tipici.

Potrebbe interessarti anche:

Quale pesce mangiare per dimagrire

Che cos’è il fermo biologico

Fare la dieta mangiando pesce azzurro

Ricci di mare

Commenti

    Lascia un tuo commento