American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Dieta Miami
Cura e benessere della persona

Dieta Miami

Come dimagrire in poco tempo

Redatto il:
Ultima modifica:

Siamo in estate, le lunghe giornate stimolano la convivialità, le serate con gli amici che si radunano intorno alla tavola imbandita, gli aperitivi, i gelati. E in un attimo ecco comparire quei fastidiosissimi chili di troppo. Come fare? Con la dieta Miami potrete perdere tre chili in soli tre giorni! Un regime ipocalorico molto restrittivo e rapido, che deve necessariamente durare pochi giorni, giusto il tempo di rimediare ai piccoli peccati di gola e rimettersi in riga con un’alimentazione corretta. Ideata negli Stati Uniti, questa dieta è una rivisitazione della South Beach Diet del dr. Agatston, che la utilizza come primo step del suo programma alimentare in tre fasi. Scopriamo come dimagrire in poco tempo grazie a questa particolare cura dimagrante.

La dieta veloce

Pensare di poter perdere addirittura tre chili in altrettanti giorni sembra un sogno. Ma attenzione. È vero che la dieta Miami promette questi risultati, ma è importante capire come agire con questa tipologia di regime nutrizionale. Questa dieta veloce, come ogni altra che promette risultati rapidi, è una soluzione temporanea. Al termine dei tre giorni, è necessario passare a un’alimentazione più completa, in modo da ritornare alle buone abitudini alimentari. L’obiettivo di questa prima fase così rigida è quello di disintossicare l’organismo e riattivare il metabolismo in un tempo breve. Perfetta per sgonfiarsi o per indossare un abito molto attillato per una serata speciale.

Dieta senza carboidrati

La principale caratteristica di quest’alimentazione ipocalorica è la quasi totale assenza di carboidrati, grassi e zuccheri, a favore delle proteine. Poco sale, poco olio, abbondare con le erbe aromatiche, pesce e carne bianca: questi i trucchi di una dieta senza carboidrati, o quasi. Una fetta di pane è concessa a colazione e, qualche volta, a pranzo, ma non c’è traccia di pasta o riso, in nessun pasto. Banditi anche fritto, alcolici, bevande zuccherate e gassate, grassi animali. Sempre presente il caffè, utile nello stimolare il metabolismo se assunto con moderazione. Compaiono, a sorpresa, anche alcuni dolci, come il gelato.

Dieta Miami: menu

L’effetto disintossicante e sgonfiante è assicurato soprattutto dall’assenza di grassi e dall’abbondanza di verdura e cibi leggeri e salutari, come pollo e tacchino. Inoltre bere molta acqua e fare il giusto movimento fisico fanno parte delle raccomandazioni della dieta Miami. Il menu raccomandato è il seguente:

Primo giorno:

  • Colazione: una fetta di pane integrale tostato con un filo di marmellata, un frutto, un caffè
  • Pranzo: una scatoletta di tonno al naturale, una fetta di pane integrale, una tisana
  • Cena: 100 gr di petto di pollo, 200 gr di fagiolini e pomodori, 100 gr di gelato alla frutta, una mela

Secondo giorno:

  • Colazione: un uovo sodo, una fetta di pane tostato, un caffè, mezza banana
  • Pranzo: 200 gr di formaggio spalmabile magro o fiocchi di latte, zucchine grigliate, un caffè, 5 cracker integrali
  • Cena: 100 gr di bresaola o 2 wurstel, 200 gr di broccoli lessati, insalata o carote lesse, mezza banana, 100 gr di gelato al caffè o alla vaniglia

Terzo giorno:

  • Colazione: una mela, uno yogurt magro, un caffè, due biscotti integrali
  • Pranzo: 180 gr di prosciutto crudo sgrassato, peperoni grigliati oppure un uovo sodo e una fetta di pane tostato
  • Cena: 120 gr di tonno al naturale, 100 gr di cavolfiore bollito, 100 gr di barbabietola lessa, 200 gr di melone o due kiwi, 100 gr di gelato alla vaniglia

Potrebbe interessarti anche:

Come funziona la dieta zona

La dieta weight watchers

Dieta Atkins, pro e contro

Come accelerare il metabolismo

Commenti

    Lascia un tuo commento