American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Dove comprare tappeti persiani Roma
Artigianato

Dove comprare tappeti persiani Roma

Il tappeto persiano in Italia

Redatto il:
Ultima modifica:

L'uso del tappeto non è più così diffuso nella quotidianità occidentale: vuoi perché si ha sempre meno tempo per poter pulire, vuoi perchè il senso estitico è mutato nel corso del tempo ma i tappeti stanno lasciando le nostre case. O forse no?

 

I tappeti persiani nelle grandi città

Nelle grandi città come Roma è possibile trovare numerose attività commerciali che si occupano di tappeti, tappeti persiani, riparazioni e ritiro tappeti usati. Molte di queste operano anche on-line su tutto il territorio, la più famosa è sicuramente Amazon che ormai opera in quasi tutti i campi commerciali, oppure Elysay specifico per tappeti.

 

Parlando di Roma possiamo annoverare diversi punti vendita fra negozi, artigiani o addirittura outlet di tappeti persiani  presenti in tutta la città. In questo, molti siti ci vengono incontro poiché racchiudono in esse diversi punti vendita artigianali di prodotti esotici.

Dove comprare tappeti persiani

Dove comprare tappeti persiani a Roma

Ma vediamo dove poter comprare tappeti persiani a Roma.

Una delle aziende di tappeti persiani è la Zarineh nata nel 1956 è l'azienda leader del settore dell'importazione diretta di tappeti persiani, moderni e orientali, lavorati direttamente nei luoghi d'origine, richiamano tutto il fascino e la tradizione d'oriente.

 

Zerineh significa letteralmente “mercante” ed infatti l'azienda conosce ogni fase della lavorazione dei tappeti che importa ed è in grado di offrire collezioni pregiate a prezzi vantaggiosi proprio perché acquista senza intermediario, direttamente dal produttore.

 

Il mercato romano vede la comparsa, nel 1970, di Tabriz Tappeti che ad oggi risulta essere una delle maggiori società nella vendita al dettaglio e all'ingrosso di tappeti persiani. Anche quest'azienda acquista direttamente nei luoghi di provenienza dei tappeti e offre consulenze gratuite per l'inserimento dell'arredo all'interno delle abitazioni.

Comprare tappeti persiani a Roma

Tappeti classici e moderni coesistono nel punto vendita di Tabriz e sono sostenuti da un'ottima assistenza, lavaggio e manutenzione degli stessi. Offre inoltre servizi di perizia tecnica a norma di legge sui tappeti di proprietà ed effettua anche permute.

 

Attorno al 1950 nasce Zinouzi Tappeti Persiani il cui shoe room e punto vendita si trova in via Baldo degli Ubaldi 195 a Roma che offre una vasta esposizione di tappeti persiani ed orientali che importa direttamente dai luoghi d'origine.

 

Quest'azienda è la prima che importò il tappeto persiano a Roma e ad oggi è rinomata in tutto il Bel Paese per la sua attenta selezione e il vastissimo catalogo rifornito costantemente da diverse parti del mondo: Cina, Persia, Pakistan, Nepal ecc...

 

Zinouzi offre una vsata gamma di servizi che vanno dal più comune lavaggio e restauro, alla smacchiatura, custodia disinfestazione e perizie dei tappeti su tutto suolo romano.

 

Breve storia dei tappeti persiani

Il tappeto orientale ha origini particolarmente antiche, attorno al V o VI secolo, mentre quello annodato fu introdotto in Persia solo nell'XI dai turchi Selgiuchidi. Il più antico tappeto che è stato mai ritrovato è il tappeto tappeto di Pazyryk (circa 500 a.C.). Fino al primo quarto del settecento il tappeto persiano ha avuto un periodo di splendore crescente, mentre il corrispettivo Egiziano ebbe il suo culmine di splendore nel 1500.

 

In Europa i tappeti furono prodotti fon dal 1200 in Spagna con molteplici riferimenti alla produzione anatolica che vennero massicciamente esportati. In Francia furono i laboratori del Louvre durante il seicento a spadroneggiare nel mercato.

 

Nel 1800 la manifattura dei tappeti fu fusa con quella dei Gobelin e nel 900 la produzione dei tappeti passò passò dall'imitazione a motivi astratti o stilizzati, fino alla rivalutazione di tipi rustici regionali.

 

 

Commenti

    Lascia un tuo commento