American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Dove si trova il codice per la causale del rinnovo patente?
Casa e tempo libero

Dove si trova il codice per la causale del rinnovo patente?

Cosa tenere a mente su scadenze e costi

Redatto il:
Ultima modifica:

Ogni patente di guida ha una scadenza, disciplinata dall’Articolo 126 del Codice della Strada. La validità varia in base alla tipologia e alla categoria di appartenenza del veicolo per cui è richiesto il documento. Al momento della scadenza, tutti gli automobilisti sono tenuti a provvedere al rinnovo della patente, inserendo sul bollettino di pagamento il codice per la causale del rinnovo della patente, che cambia in base al servizio richiesto (rilascio, rinnovo o duplicato per smarrimento).

Cos’è il codice per la causale del rinnovo della patente

Cos’è il codice per la causale del rinnovo della patente

I bollettini precompilati per effettuare i pagamenti relativi alla patente contengono un campo che riporta la dicitura “codice causale”. Negli automobilisti sorge spesso il dubbio su cos’è il codice causale per il rinnovo della patente, cosa scrivere nel campo vuoto indicato sul bollettino e dove trovare l’elenco completo di tutte le causali.

La causale del rinnovo della patente viene espresso con un codice alfanumerico, in base al servizio richiesto. Nel caso del rinnovo del documento di guida, il codice da indicare è 002. Se si sta frequentando una scuola di guida e bisogna fare l’esame teorico, bisogna scrivere 20, mentre per il test pratico occorre riportare il numero 21. Nel caso di smarrimento della patente, va richiesto il duplicato: in questo caso il codice per la causale è 2F. Se il duplicato è richiesto per il deterioramento del documento di guida, sul bollettino va indicato 2F. I codici 2R, 2L e 2N corrispondono rispettivamente alla revisione della patente, alla conversione estera del documento di guida e al suo riconoscimento.

rinnovo della patente

Il rinnovo della patente

Quando si è in possesso di una patente occorre tenere sempre a mente la sua scadenza. Tutte le tipologie hanno scadenze differenti che cambiano anche in base all’età dei conducenti.  

Le patenti di categoria A e B, in genere le più comuni, hanno una validità di 10 anni. Superati i 50 anni, il loro rinnovo è richiesto ogni 5 anni.

Tutte le patenti C hanno una validità di 5 anni, almeno fino ai 60 anni di età. Poi, fino ai 68 anni, occorre procedere al rinnovo della patente ogni anno. Una volta spente le sessantotto candeline, non è più possibile richiedere questo documento. Stesso discorso va fatto per le patenti D, che possono essere possedute fino ai 68 anni di età e non oltre.

Costi rinnovo patente

Costi del rinnovo della patente

Per rinnovare la patente occorre sostenere alcuni costi. Rendere nuovamente valida una patente A o B ha un costo di circa 25 Euro, di cui 16 da versare sul conto corrente 4048 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri. Altri 9 Euro vanno pagati al conto corrente 9001: è su questo bollettino postale che si trova la voce del codice causale per il rinnovo patente, che in questo caso specifico corrisponde, come già detto prima, a 002.

È importante procedere al pagamento dei costi e al rinnovo della patente con tempestività, per non rischiare di incorrere nel ritiro del documento di guida o in una sanzione che può arrivare anche a 600 Euro.

Commenti

    Lascia un tuo commento