American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Oggetti di design famosi
Casa e tempo libero

Oggetti di design famosi

Dalla poltrona uovo allo spremiagrumi Juicy Salif: la classifica degli oggetti di design più famosi

Redatto il:
Ultima modifica:

Esistono degli oggetti di design che non si limitano semplicemente ad assolvere la loro funzione, non rendono semplicemente l'ambiente più "comodo", ma lo caratterizzano e lo rendono unico e riconoscibile.

Questi oggetti hanno saputo rivoluzionare il quotidiano, influenzare il design contemporaneo e diventare icone e fonte d'ispirazione per designer emergenti. Scaliamo allora la classifica degli oggetti di design famosi.

Ami il design? T'interesserà conoscere la storia del Fuorisalone.

Oggetti di design più famosi che hanno fatto la storia

Quando trascende dalla sua funzione pratica, un oggetto diventa il simbolo di un’epoca e diviene ricercatissimo dagli appassionati di design, tanto da rientrare nella categoria degli oggetti di design più famosi.

Negli anni del dopoguerra, spinti dalla voglia di ricominciare e di creare un futuro nuovo, importanti designer hanno rivisitato il concetto di “abitare” e hanno iniziato ad abbozzare oggetti che hanno poi cambiato il modo di organizzare e vivere gli spazi del quotidiano.

Ecco la lista completa dei 15 oggetti di design più famosi e venduti al mondo.

Poltrona Egg, la poltrona uovo di Arne Jacobsen per Fritz Hansen

La poltrona Egg o Egg Chair o poltrona uovo è stata disegnata e realizzata da Arne Jacobsen per Fritz Hansen, brand danese di arredamento. È uno degli oggetti di design più importanti e famosi della storia del design internazionale. Ovviamente prende il suo nome dall’originale forma ad uovo. Nata per arredare il Royal SAS Hotel di Copenaghen, è ancora oggi presente in una vasta gamma di colori e varianti: dalla classica imbottita in pelle con base in acciaio inox alla più economica con rivestimento in tessuto.

Splendida questa poltrona in velluto bianco perlato, disponibile su Amazon.

La classifica degli oggetti di design più famosi

Sedia Panton di Verner Panton per Vitra

Ecco un grande classico del design. La Panton Chair o sedia Panton nasce da Verner Panton nel 1960 in collaborazione con Vitra. Entra di diritto nella storia del design perché è la prima sedia ad essere realizzata interamente con un unico foglio di plastica durevole. Tinta in massa con una brillante finitura opaca, la sedia Panton è un oggetto di design che ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali ed è presente nelle collezioni dei musei di tutto il mondo.

La classifica degli oggetti di design più famosi

Spremiagrumi Juicy Salif di Philippe Starck per Alessi

L’oggetto simbolo della produzione di Philippe Starck, in collaborazione con Alessi. Nonostante il design anticonformista ed estremamente funzionale, il concetto alla base dello spremiagrumi Juicy Salif, prende forma su una tovaglietta da pizzeria, mentre il designer francese si trovava in vacanza al mare in Italia. Sono disponibili tre versioni dello spremiagrumi Juicy Salif: in fusione di alluminio lucido, in fusione di alluminio bianco e, in edizione limitata, in fusione di bronzo.

Poltrona Proust di Alessandro Mendini per Cappellini

Simbolo del design postmoderno, la poltrona Proust ha una struttura in legno intagliato e dipinto a mano ed un rivestimento fisso multicolor che riprende i colori e la fantasia della struttura. Nasce nel 1979 da Alessandro Mendini che si ispira alla letteratura di Proust, alla sua visione del mondo e degli oggetti. Mendini prova a tradurre tutto questo in una poltrona dalle forme settecentesche pervasa da una fantasia di colore ispirata a un quadro di Signac.

Lampada Eclisse di Vico Magistretti per Artemide

La lampada Eclisse nasce nel 1965 da un’idea di Vico Magistretti per Artemide. Due anni dopo, il designer vinse il Compasso d’oro per questa lampada da tavolo, divenuta classico emblema del design italiano. La forma, estremamente semplice, della Lampada Eclisse si ispira alle lanterne cieche dei minatori ed è composta da 3 semisfere (base, calotta esterna fissa e calotta interna mobile) a rotazione manuale per regolare il flusso luminoso. La tecnologia è semplice e l’estetica è minimale.

Sedia Superleggera di Gio Ponti per Cassina

Uno dei capolavori di Gio Ponti per Cassina. La Sedia Superleggera pesa appena 1,7 Kg e si solleva con un solo dito. È il connubio perfetto fra estetica, solidità e leggerezza. Il suo successo ha permesso a Cassina di produrla ininterrottamente dal 1957 a oggi. La struttura fu ideata da Gio Ponti insieme ai suoi artigiani, i quali inventarono l’incastro zigrinato del tenone, ricavato direttamente dal massello del telaio del sedile, per realizzare un insieme solidissimo a dispetto del suo aspetto esile.

Lampada Falkland di Bruno Munari per Danese

La lampada da soffitto Falkland di Bruno Munari nasce nel 1964 ed è realizzata da un tubo di maglia di filanca (lo stesso utilizzato per le collant da donna) teso fra alcuni anelli metallici di diverso diametro. La lampada Falkland prende forma una volta sospesa grazie alla forza di gravità, e ritorna compatta, con un'altezza di pochi centimetri, una volta richiusa.

Letto Nathalie di Vico Magistretti per Flou

Il letto Nathalie è l'archetipo del letto tessile moderno, imbottito e sfoderabile. Inconfondibile con i suoi fiocchetti laterali, la testata imbottita e rivestita, come il resto della struttura, in tessuto, pelle o ecopelle completamente sfoderabili. Il letto matrimoniale Nathalie fa parte della prima collezione di Flou ed è nato dalla creatività di Vico Magistretti che ha saputo portare innovazione tipologica, formale e strutturale nella camera da letto. Amazon propone un copriletto matrimoniale boutis matelassè dedicato al letto Nathalie.

Lampada Tolomeo di Michele de Lucchi e Giancarlo Fassina per Artemide

Bestseller di Artemide, ha fruttato il Compasso d’Oro a Michele de Lucchi e Giancarlo Fassina. La lampada Tolomeo è la lampada da tavolo per antonomasia: leggera, pura nelle sue linee essenziali e sempre attuale. Nasce da una rivisitazione delle lampade a molla del passato e viene reinterpretata in chiave contemporanea nel 1987. Un oggetto di design innovativo e composto da pochi pezzi essenziali: la base a disco al quale è fissato il corpo della lampada Tolomeo e un sistema a molle permettono infinite posizioni.

Sedia La Marie di Philippe Starck per Kartell

Torna nella lista Philippe Starck ma questa volta per Kartell e con un oggetto di design passato alla storia: la prima sedia al mondo completamente trasparente, impilabile e realizzata in policarbonato. La sedia La Marie Kartell ha un design essenziale, una struttura solida e resistente a tutto.

Poltrona Sacco di Gatti, Paolini e Teodoro per Zanotta

Un’idea geniale nata nel 1968 da tre designer: Gatti, Paolini e Teodoro che probabilmente vanta il maggior numero d'imitazioni al mondo. La Poltrona Sacco di Zanotta è un involucro in tessuto, contenente palline in polistirolo espanso ad alta resistenza. Queste palline si adattano alla perfezione alla conformazione di chi si siede. È disponibile in tre dimensioni con rivestimento in Vip, Volo, Tela Egitto, Pied de poule, Sole e pelle.

Su Amazon potrete trovare una poltrona sacco in similpelle, di design, ma anche delle poltroncine sacco dallo stile easy disponibili in vari colori.

La classifica degli oggetti di design più famosi

Divano Charles di Antonio Citterio per B&B Italia

Il Divano Charles prende il nome da Charles Eames, designer, architetto e regista statunitense al quale Antonio Citterio si è ispirato per la realizzazione di questo best seller di B&B Italia, riconoscibile dal piedino a L rovesciata e dalla base sottile e rialzata della struttura. Tutti elementi che donano un’immagine leggera ed essenziale al divano. Charles consente di creare numerose composizioni: da divano lineare a due o tre posti al divano con chaise longue.

Lampada Arco di Achille e Piergiacomo Castiglioni per Flos

La Lampada Arco nasce da Achille e Piergiacomo Castiglioni per Flos, dall’idea di creare una lampada da terra che proiettasse luce su un tavolo, ma dando allo stesso tempo possibilità di muoversi tutto intorno. Per realizzarla i designer hanno creato un oggetto con un profilato in acciaio curvato: a un’estremità il punto luce, all’altra una base in marmo, in grado di rimanere distante circa due metri dal punto da illuminare e di fare da contrappeso. La lampada Arco è caratterizzata da angoli smussati e da un foro che permette di spostare la lampada con maggiore facilità.

La classifica degli oggetti di design più famosi

Sedia Tulip di Eero Saarinen per Knoll

La Tulip è stata disegnata a Eero Saarinen nel 1957 ed è un’icona del design da ormai 50 anni. È caratterizzata dalla celebre forma a calice enfatizzata dalla riduzione del supporto a un unico stelo centrale. È disponibile nella versione a poltrona, nella versione a sedia senza o con braccioli con base fissa o girevole e nella versione sgabello. La scocca è in fibra di vetro sagomata e rinforzata con rivestimento plastico bianco, mentre il piedistallo circolare della sedia Tulip è in alluminio laccato in materiale plastico.

Bollitore 9093 di Michael Graves per Alessi

Uno degli oggetti di design più conosciuti del mondo Alessi è il bollitore 9093 con uccellino ideato da Michael Graves. In questo accessorio da cucina si riconoscono gli influssi dell’Art Deco e della Pop Art oltre al linguaggio dei cartoons, tanto cari al designer di Indianapolis. La particolarità sta nella forma basica e dall’uccellino che fischia quando l’acqua ha raggiunto il bollore.

Alcuni di questi celeberrimi oggetti di design sono ancora esposti e venduti negli showroom dei vari brand presenti in tutto il mondo. Il Fuori Salone di Milano può essere un’occasione imperdibile per vederli da vicino e ammirare la genialità di chi li ha creati.

Commenti

    Lascia un tuo commento