American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
I migliori allevamenti di pastore tedesco
Animali

I migliori allevamenti di pastore tedesco

Le caratteristiche degli allevamenti dove trovare i migliori esemplari

Redatto il:
Ultima modifica:

Probabilmente si tratta di uno dei cani più famosi e ammirati al mondo. Stiamo parlando del celebre pastore tedesco, la cui fama in Italia è cresciuta a dismisura anche grazie a serie tv seguitissime dal pubblico, come il Commissario Rex.

Dietro alla bellezza e all’intelligenza di quello che è stato definito da molti come il “Leonardo da Vinci dei cani” c’è però quasi sempre la mano di un allevatore competente. Gli allevamenti di pastore tedesco, infatti, si distinguono generalmente per l’attenzione quasi maniacale con cui questi magnifici esemplari vengono seguiti dalla nascita alla vendita al nuovo proprietario. Oggi vi guideremo alla scoperta dei migliori allevamenti di pastore tedesco in Italia.

 

I migliori allevamenti di pastore tedesco

 

Il pastore tedesco

Questa razza così prestigiosa è in realtà inaspettatamente giovane: la prima occasione nota in cui un pastore tedesco è stato esposto e riconosciuto pubblicamente risale infatti al 1899 in una manifestazione ad Hannover. All’epoca aveva addirittura più di un nome e veniva chiamato più spesso pastore alsaziano. Si tratta di un cane forte, intelligente e socievole, particolarmente adatto a vivere in compagnia dell’uomo e anche in casa, grazie alla sua istintiva intelligenza sociale e alla sua grande capacità di adattarsi a tipi diversi di relazioni e comportamenti. Infatti il pastore tedesco mostra comportamenti diversi a seconda che abbia a che fare con degli anziani, con dei bambini, o con chi riconosce come una figura di autorità. È quindi un cane straordinariamente empatico, ed è molto legato al territorio in cui vive, ragion per cui è particolarmente indicato anche come cane da guardia, seppur di indole non particolarmente violenta di natura. È anche un animale molto fedele, e generalmente stringe una relazione forte e intensa con il proprietario.

 

Come scegliere l’allevamento giusto

Nonostante le numerose qualità e le eccezionali doti innate del pastore tedesco, è sempre bene sapere come scegliere l’allevamento giusto a cui rivolgersi, quando si vuole procedere all’acquisto di un esemplare di questa razza. La selezione e la cura dei genitori, la cura della monta e poi della gravidanza fino al parto, sono tutti elementi necessari a rendere massime le probabilità che i piccoli della cucciolata nascano con tutti i numeri giusti per diventare dei perfetti rappresentanti di questa razza prestigiosa. Quali sono dunque i criteri da seguire per capire come scegliere l’allevamento giusto?

Prima di tutto l’allevatore ci deve garantire che seleziona solo ed esclusivamente fattrici e stalloni con un pedigree prestigioso e con alcune caratteristiche di base fondamentali, quali deposito di DNA, garanzia di esenzione da displasia di anche e gomiti, certificati di selezione e, possibilmente, anche una serie di qualifiche nelle esposizioni ufficiali, preferibilmente quelle che si svolgono in Germania. Un’altra garanzia di serietà e competenza dell’allevatore è data dal fatto che non vende i cuccioli troppo presto, sottraendoli alla madre prima della fine dello svezzamento: gli allevatori seri, infatti, non danno via gli esemplari prima di tre mesi e prima della vendita li sottopongono a tutte le vaccinazioni obbligatorie.

 

I migliori allevamenti di pastore tedesco

 

I migliori allevamenti

Vediamo ora quindi insieme quali sono alcuni dei migliori allevamenti di pastore tedesco in Italia. Nella zona della provincia di Milano, per la precisione a Paderno Dugnano, troviamo l’allevamento Fermass, in attività ormai dal 1983. Questo allevamento è rinomato per gli esemplari che hanno partecipato con piazzamenti eccellenti a competizioni sia agonistiche che espositive a livello italiano e internazionale. Tuttavia i cani dell’allevamento Fermass non sono solamente da competizione, ma vengono allevati per fornire al proprietario la garanzia di un vero cane da pastore tedesco, con pedigree al 100% italiano. Tra i migliori allevamenti, e sempre in Lombardia, spicca anche l’allevamento Casa Ines, un allevamento con più di 50 anni di storia ed esperienza, essendo stato fondato nel lontano 1963. La sua storia decennale ha fatto sì che l’allevamento Casa Ines sia addirittura tra i pochi ancora in attività a poter vantare di aver assistito e partecipato attivamente allo sviluppo della razza del pastore tedesco nel nostro paese, sia per quanto riguarda l’aspetto funzionale che per quanto riguarda quello sanitario. Inoltre dal 2008 l’allevamento Casa Ines ha lanciato una collaborazione con la ditta Nova Foods per sviluppare una linea di prodotti alimentari specificamente designati per assicurare al pastore tedesco la migliore nutrizione possibile.

 

Come si educa un pastore tedesco

Un altro servizio importante che un buon allevamento può fornire è quello di informare il nuovo proprietario su come si educa un pastore tedesco. Infatti, sebbene il DNA e il pedigree contino, molto dell’effettivo comportamento di un cane deriva dall’educazione che ha ricevuto in particolare nei primi mesi di vita. L’educazione è un processo progressivo e graduale, non ci si può certo aspettare da un cucciolo che capisca alla perfezione i nostri comandi. Ecco perché è anche molto importante educare il pastore tedesco in un clima di affetto e il più possibile di giocosità. Importante nell’educazione di un cane è la ripetizione dei comandi con la stessa parola, e nei limiti del possibile con lo stesso tono, in modo che il cane associ quel suono a un certo comando. La prima cosa da fare è stabilire un richiamo. Preferibilmente, il richiamo dovrebbe essere corto e risonante. Il passo successivo sarà poi quello di abituare il cane al guinzaglio: questo è più facile se si utilizzano dei bocconcini di cibo come premio da dare al cane quando obbedisce.

I migliori allevamenti di pastore tedesco

 

Quanto costa allevare un pastore tedesco

Uno dei nodi critici per allevatori e futuri proprietari è il prezzo dei cani da pastore tedesco. I non addetti ai lavori rimangono infatti sempre stupiti da quanto costa allevare un pastore tedesco. Tra il costo dello stallone e della fattrice, infatti, più i vaccini, le certificazioni e il mangime per il cucciolo e la fattrice, il costo per un cucciolo può tranquillamente arrivare sui mille euro! E a questo conto sono sottratte le spese delle attrezzature del canile e della loro manutenzione. Insomma, la qualità si paga, ma rivolgendosi a uno dei migliori allevamenti di pastore tedesco si può avere la garanzia di prendere un cane di qualità superiore.

 

Commenti

    Lascia un tuo commento