American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
I migliori colori per tinteggiare il salotto
Casa e tempo libero

I migliori colori per tinteggiare il salotto

Le tinte più adatte per valorizzare la zona giorno

Redatto il:
Ultima modifica:

I colori perfetti per tinteggiare il salotto sono quelli dalle tinte calde:

  • giallo
  • rosso
  • arancione
  • colori della terra

Il colore delle pareti è un dettaglio da non sottovalutare mai quando si arreda una casa: contribuisce a creare l’atmosfera dell’ambiente, a dare personalità alla stanza e a valorizzare l’intero arredamento. Inoltre, influisce sensibilmente sulle emozioni e sull’umore, come afferma anche la filosofia del Feng Shui.

Scegliere il colore giusto per tinteggiare il salotto

Prima di scegliere il colore è importante tenere in considerazione le dimensioni e l’altezza della stanza, gli elementi strutturali e le sorgenti luminose naturali e artificiali. Queste variabili consentono di orientare la propria preferenza cromatica in base all’effetto che si desidera ottenere. È importante ricordare che essendo l’ambiente più vissuto della casa, il luogo dell’accoglienza e del tempo libero, il salotto deve essere tinteggiato con colori che favoriscono la comunicazione, la convivialità e il senso di intimità.

Le tinte perfette sono quelle calde:

  • Il rosso, il giallo e l’arancione sono per chi ama i toni più vivaci ed energici
  • il marrone e le tonalità della terra sono per chi predilige l’accoglienza e il relax
  • le tinte pastello - specialmente se l’arredamento è in stile nordico oppure shabby chic – sono per chi desidera un ambiente fresco e conviviale

Le migliori finiture per le pareti del salotto

Nella tinteggiatura delle pareti del salotto è importante anche tenere conto della finitura. Se si tratta di un salotto informale è da preferire una finitura elegante, opaca altrimenti detta a guscio d’uovo oppure si può osare con una finitura satinata o semi brillante specialmente se l’ambiente è piccolo.

Se si tratta di pareti che presentano delle irregolarità e non sono rasate perfettamente sono da preferire vernici con finitura opaca a bassa lucentezza.

Tinteggiatura del soffitto del salotto

Nella tinteggiatura del salotto viene spesso dimenticato un elemento fondamentale: il soffitto ma è da evitare dipingerlo del medesimo colore della parete – si otterrebbe un effetto di rimpicciolimento degli spazi – e limitarsi al semplice bianco. Dipingere il soffitto, infatti, permette di ottenere effetti visivi notevoli:

  • con una tinta calda o più scura rispetto a quella usata sulle pareti, il soffitto risulta immediatamente più basso . Questa tecnica è consigliata per armonizzare spazi troppo alti
  • con nuance fredde o molto chiare, l’ambiente diventa più arioso e luminoso sviluppando otticamente l’ambiente in altezza

Una soluzione di carattere può essere tinteggiare una sola parete del salotto, generalmente quella più a vista, utilizzando in colore forte e deciso preferibilmente in contrasto con le tonalità dell’arredamento. Lo stesso colore potrebbe essere ripreso nell’oggettistica e nell’arredo tessile (cuscini, tappeti e tendaggi).

Commenti

    Lascia un tuo commento