American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Olio di girasole alto oleico
Cura e benessere della persona

Olio di girasole alto oleico

Tutto sull’olio altamente oleico

Redatto il:

L’olio di girasole è uno dei principali olii di semi utilizzati in cucina. Come condimento di un'insalata mista o per friggere, per preparare la maionese o cuocere in padella: nel corso degli ultimi anni è sempre più comune l’utilizzo di quella che è considerata - erroneamente - la “versione povera” dell’olio di oliva. Di recente è comparsa sul mercato una variante di questo prodotto, che sugli scaffali del supermercato è indicata come “olio di girasole alto oleico”. In realtà non si tratta propriamente di una novità, in quanto è ampiamente diffuso nel settore della ristorazione da diversi anni, per via delle sue proprietà e del suo costo ridotto. Ma di cosa si tratta, esattamente?

Olio alto oleico significato

Attraverso delle tecniche genetiche di perfezionamento è possibile selezionare i semi di girasole più produttivi per ottenere un prodotto molto più ricco di acido grasso monoinsaturo oleico (fino circa all’82%): è questo il significato di olio alto oleico. Molto usato nelle cucine degli chef, questo olio è molto resistente, per via della propria composizione chimica, alle alte temperature, all’ossidazione e alla degradazione. Ragione per cui è particolarmente indiato in caso di frittura o di frequente utilizzo - circostanze frequenti nella cucina di un ristorante, ma anche in quella di casa vostra. Le calorie fornite da questo olio, inoltre, sono le stesse dei prodotti ottenuti dall’oliva: non si tratta di un sacrificio, quindi, né per le vostre tasche (il prezzo di mercato è decisamente accessibile) né per la vostra linea.

Olio di girasole alto oleico fa male

Questo condimento è sempre più diffuso nelle cucine degli italiani e giustamente in molti si sono chiesti: l’olio di girasole alto oleico fa male? Assolutamente no, o meglio non se consumato in dosi ragionevoli. Infatti è ricco di vitamina E, un antiossidante in grado di mantenere in salute il sistema immunitario e ritardare l’invecchiamento delle cellule. Certo, però, che si tratta pur sempre di olio: un alimento che contiene quasi 900 kcal per 100 g di prodotto. Quindi vi consigliamo di consumarne moderati quantitativi e ricordarvi che la frittura dovrebbe essere l’eccezione, non la regola.

Olio di girasole alto oleico biologico

Frutto di coltivazioni che non ricorrono all’uso di OGM (Organismi Geneticamente Modificati) né prodotti di sintesi, l’olio di girasole alto oleico biologico è una scelta responsabile per la tutela della biodiversità. Si tratta di un olio con estratti biologici antiossidanti (solitamene foglie di rosmarino, salvia e alloro) con l’85% di Omega 9, disponibile nei principali supermercati in latta da 0,5 o 0,75 litri.

Commenti

    Lascia un tuo commento