American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Pane e panelle
Food & wine

Pane e panelle

Il re dello street food palermitano

Redatto il:
Ultima modifica:

La Sicilia è la patria del mangiare bene e con gusto, in ogni momento della giornata. Tante le specialità della Trinacria che hanno conquistato l’intera penisola e sono arrivate anche nel resto del mondo. Pane e panelle è una di queste. Nato a Palermo, si tratta di un particolare panino solitamente consumato a merenda, mentre si passeggia per le vie della città o si sosta pigramente su una panchina vista mare. Tipico street food palermitano, con una preparazione molto semplice che sostituisce i classici insaccati con una specie di farinata di ceci che però viene fritta. Uno spuntino goloso adatto anche a vegani e vegetariani!

La ricetta delle panelle siciliane

Queste sottili frittelle di ceci sono uno dei piatti più popolari della tradizione palermitana, in grado di soddisfare ogni palato. Le ricetta delle panelle siciliane prevede pochi semplici ingredienti e un procedimento molto rapido, che consentono di gustare questo piatto anche a casa. Farina di ceci, acqua, sale e prezzemolo vengono mescolati sul fuoco per ottenere una pastella densa e molto compatta, che viene poi stesa in uno strato sottilissimo, di circa tre millimetri. Da questa si ricavano dei rettangolini di pasta che vengono fritti nell’olio e saranno poi il gustoso ripieno di particolari panini bianchi ricoperti da semi di sesamo, chiamati Mafalde.

Frittelle di ceci storiche

L’origine delle panelle è molto antica e legata alla storia della città di Palermo. La farina di ceci veniva consumata già in epoca romana, sotto forma di polenta, ma si pensa che furono gli arabi a inventare un metodo per ricavare la farina dalla macinazione del legume. Per questo si crede che queste frittelle di ceci siano state introdotte in Sicilia proprio nell’epoca della sua dominazione da parte di tale popolo. Inizialmente cotte in forno, fu durante il Tardo Medioevo che, probabilmente, iniziarono ad essere fritte. Certo è che la loro storia è indissolubilmente legata a quella di Palermo, dove nasce come cibo dei poveri venduto da carretti ambulanti, che ancora oggi possono essere visti girare per la città offrendo questa prelibata delizia.

Friggitorie a Palermo

Se non si vede nessun ambulante all’orizzonte, niente paura, perché pane e panelle può essere gustato in ogni friggitoria di Palermo. Per placare la vostra voglia di questa specialità tipica, vi consigliamo di provarla nei seguenti locali:

Potrebbe interessarti anche:

Tour della Sicilia Occidentale

Gli alimenti ad alto indice proteico

Cosa mangiare a pranzo al posto della pasta

Commenti

    Lascia un tuo commento