American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Pasta alla mugnaia
Food & wine

Pasta alla mugnaia

Un classico della cucina abruzzese

Redatto il:
Ultima modifica:

Fa parte dell’antica tradizione culinaria abruzzese: è la pasta alla mugnaia, piatto tipico di una porzione di territorio che vede al suo centro il borgo medievale di Elice, in provincia di Pescara. Il tempo non ha minimamente scalfito la ricetta di questo classico della cucina abruzzese, che vede l’impiego di farina, acqua e uova, impastate per ricavare dei fili di pasta schiacciati a mano, una sorta di tagliatelle grossolane da condire con sughi di carne corposi e saporiti. Elice si trova nella vallata del fiume Fino ed il nome della pasta trae origine proprio dai mulini che costeggiavano il corso d’acqua. I mugnai la preparavano usando solo acqua e farina e, nel medioevo, la condivano esclusivamente con aglio, olio e peperoncino.

Pasta alla mugnaia Elice

È proprio nel paese da cui ha origine la pasta alla mugnaia, Elice, in cui ogni anno, nel mese di agosto, viene organizzata la Notte nell’Ilex, rievocazione storico medievale che ospita anche la celebre Sagra della Mugnaia. Si tratta di una manifestazione spettacolare, in cui oltre quattrocento figuranti, in costume d’epoca, danno vita a un vero e proprio viaggio nel tempo nell’incantevole scenario del borgo antico, a cavallo fra la prima e la seconda settimana di agosto. La ricerca storica è accuratissima e l’atmosfera è talmente coinvolgente da lasciare a bocca aperta grandi e bambini. In questa occasione la regina della tavola è lei, la pasta alla mugnaia, legata indissolubilmente alla Notte nell’Ilex.

Pasta alla mugnaia ricetta

Se volete assaporare la pasta alla Mugnaia la ricetta è molto semplice. Per quattro persone bisogna impastare 250 grammi di farina 00, 250 grammi di semola di grano duro, 1 uovo e circa 300 grammi di acqua. L’impasto ottenuto va diviso in tante palline che poi vanno schiacciate e allungate fino a ricavare dei cordoncini, da appiattire successivamente con le mani. Uno dei segreti per la perfetta riuscita della pasta alla Mugnaia è il sugo: deve essere di carne e corposo al punto giusto. Gli ingredienti sono un trito di odori, olio di oliva, passata di pomodoro, carne di maiale con osso e di castrato (oppure agnello), vino rosso per sfumare e abbondante pecorino grattugiato. Una volta rosolata la carne, il sugo deve cuocere almeno un’ora e mezza a fuoco lento.

Dove mangiare la Mugnaia

Se state cercando dei ristoranti dove mangiare la Mugnaia, nei pressi di Elice ci sono due ristoranti che hanno fatto di questo piatto il loro marchio distintivo. Il primo è il ristorante pizzeria La Mugnaia che, da oltre mezzo secolo, propone una cucina casalinga e ha fra le specialità, naturalmente, la pasta alla Mugnaia fatta a mano come una volta. Oltre cinquant’anni di storia vanta anche Il ristorante Da Margherita, in cui le ricette sono state tramandate di generazione in generazione. Anche in questo caso la Mugnaia si prepara proprio come si faceva una volta, accompagnata da ottimo vino. Un’esperienza enogastronomica che non si può assolutamente perdere.

Potrebbe interessarti anche:

Pasta fatta in casa

Commenti

    Lascia un tuo commento