American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Piante antizanzare: quali sono
Casa e tempo libero

Piante antizanzare: quali sono

I rimedi naturali per proteggersi dalle punture degli insetti

Redatto il:
Ultima modifica:

Alcuni tipi di piante possono essere utilizzate come rimedi contro le zanzare, poiché i loro profumi intensi e i colori vivi svolgono una vera azione repellente contro le zanzare e gli altri insetti. Queste piante antizanzare hanno il vantaggio di essere delle soluzioni totalmente naturali che, oltre a tenere lontani gli insetti, contribuiscono ad abbellire esterni e interni delle abitazioni.

rimedi naturali contro le punture di insetti

Le piante: i rimedi naturali contro le punture di insetti

Il profumo e i colori che contraddistinguono alcune piante hanno il potere di allontanare le zanzare e proteggere persone e ambienti dalle punture di questi insetti. Questi rimedi hanno la peculiarità di essere totalmente naturali e non tossici.

Utilizzare le piante come rimedi naturali contro le punture di insetti vuol dire proteggere persone, animali e l’ambiente da sostanze nocive e inquinanti. Le piante antizanzare svolgono la loro azione repellente attraverso i profumi dei loro fiori, che sono generalmente intensi e sgradevoli agli insetti. Anche i colori particolarmente forti sono un incentivo per le zanzare a tenersi alla larga.

Tra le piante antizanzare più conosciute ed efficaci si annoverano i gerani, la lavanda, la citronella, la calendula, l’incenso, la catalpa, la catambra, l’eucalipto, il basilico, il rosmarino, la menta e la lantana.

il basilico allontana le zanzare

Il basilico allontana le zanzare

Oltre ad essere ampiamente utilizzato in cucina, la pianta del basilico svolge un’efficace azione repellente contro insetti e zanzare. Questa erba aromatica è infatti molto profumata, tanto da tenere lontani gli insetti ed essere al tempo stesso un ingrediente molto utilizzato nelle ricette e nella preparazione dei sughi.

Il basilico allontana le zanzare grazie anche al colore verde intenso delle sue foglie, che vengono utilizzare anche in cucina per abbellire i piatti, ad esempio su una buona pizza margherita o un buon piatto di pasta al pomodoro.

Il basilico è una pianta che si può trovare facilmente in commercio ed è di facile coltivazione. Inoltre, la si può tenere in vaso sia dentro casa, magari vicino ad una finestra, sia sul balcone o in giardino.

Molte altre sono le piante comunemente utilizzate nella preparazione di pietanze che svolgono un’azione antizanzare, come il rosmarino o la menta.

pianta cedrina zanzare

La pianta cedrina contro le zanzare

La cedrina, detta anche verbena odorosa, erba luigia o lippia, è un’altra di quelle piante che tengono le zanzare lontane e che aiutano a prevenire fastidiose punture d’insetti. Può essere piantata in giardino o in un vaso ed ha un profumo che ricorda quello della citronella, altra famosa pianta per tenere alla larga gli insetti.

All’uso della pianta cedrina contro le zanzare si unisce il suo impiego per la preparazione di infusi e rimedi naturali contro alcuni malesseri. La pianta ha infatti proprietà analgesiche, antispasmodiche ed è un ottimo rimedio contro emicranie, coliche addominali, dispepsie gastriche e flatulenze. Se ne ricava un olio essenziale molto profumato che viene utilizzato principalmente nel settore dell’aromaterapia.

Se si ha la passione per il giardinaggio, piantare e curare queste piante antizanzare può dare sicuramente molte soddisfazioni, oltre al fatto di abbellire la propria abitazione con piante bellissime e coloratissime e utilizzare rimedi totalmente naturali per proteggersi dalle punture degli insetti.

Commenti

    Lascia un tuo commento