American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Pulizia del bulldog inglese
Animali

Pulizia del bulldog inglese

Come curare il bulldog inglese cucciolo e adulto e qual è l'alimentazione consigliata

Redatto il:
Ultima modifica:

Il bulldog inglese è una tipologia di cane estremamente apprezzata nei contesti sociali. Infatti, il suo temperamento mite, pacifico, ma allo stesso tempo giocherellone, lo rende un perfetto animale da compagnia anche per bambini e anziani. Nonostante l'espressione perennemente corrucciata, è capace di grande tenerezza.

Vista la sua conformazione fisica, caratterizzata da pieghe, è oltremodo importante avere particolare cura della pulizia del bulldog inglese, perché, se trascurata, potrebbe addirittura procurargli delle lesioni alla cute, già di per sè delicatissima. Andiamo quindi a vedere quali sono cure che dobbiamo assolutamente dedicare al nostro amico "musone" a 4 zampe.

Bulldog inglese cucciolo: come addestrarlo

Il bulldog inglese cucciolo è ancora più bisognoso di cure, rispetto agli esemplari più adulti. Parte del tempo e delle attenzioni da dedicargli, deve essere spesa per l'addestramento. 

Le passeggiate sono oltremodo utili per insegnargli ad ambientarsi nell'ambiente circostante. Tuttavia, a causa delle sue zampette corte, potrebbe avere qualche difficoltà a reggere il passo del padrone. Pertanto, è bene spronarlo al movimento, ma fermarlo subitaneamente se si percepisce un respiro un po' affannato.

Come tutti i cani, probabilmente all'inizio combinerà dei guai; in tal caso, bisogna rimanere calmi e non spazientirsi. Il temperamento molto sensibile del bulldog inglese potrebbe indurlo alla depressione, se sgridato con troppa severità. In questa circostanza si dovrebbe reagire con fermezza, cercando d'incentrare per quanto possibile il monito sulle emozioni positive: "Dai bello, portami la palla! Guarda come sei bravo!".

pulizia del bulldog inglese

Cura del bulldog inglese: un momento di coccole

È importante far sì che la cura del bulldog inglese venga percepita dal nostro cagnolino come un'attenzione, una coccola quotidiana, una dimostrazione affettiva e non una tortura o un'angheria cui dover sottostare. Il padrone deve abituarlo alla detersione come se fosse una cosa assolutamente ordinaria, al pari del momento della pappa o della passeggiata per i bisognini. Man mano che il bulldog si adatterà a questa pratica, sarà lui stesso a cercarla in quanto diventerà un momento piacevole della giornata. Sarà così molto più semplice per il padrone lavare il proprio amico a quattro zampe.

pulizia del bulldog inglese

Pulizia del bulldog inglese

La pulizia del bulldog inglese, vista la sua caratteristica conformazione fisica, deve essere scrupolosa: con cadenza quotidiana o, al massimo, ogni 2-3 giorni. Oltre al bagno completo, da effettuare ogni 3 o 4 mesi, a causa della delicatezza della sua cute, bisognerebbe tenere conto della rugosità della pelle del cane, che presenta molte pieghe soprattutto sul muso. In questi punti si possono nascondere tanti batteri che potrebbero causargli dermatiti o altri problemi.

È opportuno acquistare le salviettine specifiche vendute nei negozi per animali, preferendo quelle neutre, oppure utilizzare quelle umidificate destinate ai neonati, sempre prediligendo quelle senza profumazioni particolari, in quanto potrebbero provocargli dei fastidi. Passate con delicatezza e precisione la salvietta nei punti critici, in ogni singola piega della pelle, detergendo bene il pelo. In particolare soffermatevi sugli scoli lacrimali, sulla ruga del naso e sul sottocoda. In alternativa, o in aggiunta alle salviettine, potete utilizzare dell’ovatta bagnata in acqua borica e, per finire la toilette, passare una pomata all’ossido di zinco (meglio quelle senza paraffina e additivi).

Se t'interessa, scopri come tosare il cane.

È molto comune massaggiare le pieghe del cane con della pasta lenitiva, tipo "Fissan". In questo modo, soprattutto in condizioni d'intensa calura si evita il peggio. A proposito di calura: per inciso sarebbe il caso di non tenere mai il nostro amico in un ambiente dalla temperatura superiore ai 32 gradi.

pulizia del bulldog inglese

Bulldog inglese: alimentazione consigliata

Per il bulldog inglese l'alimentazione consigliata è un aspetto fondamentale, se lo si vuole tenere in buona salute.

Ogni quanto nutrirlo

  • 3 volte al giorno fino al compimento dei 4 mesi di vita;
  • 2 volte al giorno fino ai 12 mesi di vita;
  • 1 volta al giorno dopo il compimento di un anno.

Come nutrirlo

Alcuni cibi per il nostro amico a 4 zampe sono assolutamente da evitare come lieviti, cioccolato, frutta secca, alcolici, avocado e dolci di tutti i tipi.

Se si riscontra un problema intestinale, è opportuno portarlo dal veterinario per fargli prescrivere una alimentazione restrittiva temporanea.

Il cibo apposito, acquistato al supermercato, va benissimo, a patto che si controlli sempre l'etichetta dei suoi componenti: le prime due voci devono essere carne.

Infine, ci si deve ricordare di lavare assiduamente le ciotole con acqua e sapone; il bulldog inglese sbava frequentemente quindi igienizzare il tutto è una buona abitudine.

pulizia del bulldog inglese

 

 

Commenti

    Lascia un tuo commento