American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Come pulire la lavastoviglie
Casa e tempo libero

Come pulire la lavastoviglie

Sgrassare la lavastoviglie in modo naturale

Redatto il:
Ultima modifica:

Pulire la lavastoviglie con aceto o bicarbonato in modo regolare consente di preservarne le funzionalità più a lungo, evitando che si usuri prima del previsto e rimandando quindi costosi interventi tecnici di riparazione.

Come pulire il filtro della lavastoviglie

Pulire il filtro della lavastoviglie è semplice, richiede poco tempo e andrebbe fatto ogni volta che si utilizza l’elettrodomestico. Per pulire il filtro della lavastoviglie, basta sciacquarlo sotto l’acqua corrente e controllare che i fori del passaggio dell’acqua siano sempre puliti. Se i fori del filtro sono otturati, è sufficiente utilizzare uno stuzzicadenti per eliminare lo sporco o servirsi di un panno umido imbevuto di aceto.

Pulire la lavastoviglie con l’aceto

Pulire la lavastoviglie con l’aceto è un metodo facile ed economico che consente di rimuovere efficacemente il calcare e i residui di cibo incrostati. E’ consigliabile fare un lavaggio a vuoto della lavastoviglie almeno una volta al mese, con la temperatura più alta, utilizzando un litro di aceto di vino rosso da versare sul fondo della lavastoviglie – non nel cassetto dosatore -, in modo da sgrassare gli interni della lavastoviglie, lo scarico e le tubature. Si consiglia inoltre di pulire le guarnizioni della lavastoviglie con una spugna imbevuta di aceto di vino, eliminando i resti di cibo e grassi che creano batteri. Qualora il profumo dell’aceto dovesse persistere, si consiglia di avviare una fase di risciacquo ad acqua fredda.

Sciacquare bene piatti e pentole - rimuovendo i resti degli alimenti - prima di caricare la lavastoviglie consente di evitare interventi di pulizia importanti, che richiedono molto tempo.

Pulire la lavastoviglie con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio può essere usato sia per pulire la lavastoviglie, sia per il lavaggio delle stoviglie durante i cicli di lavaggio. Per pulire la lavastoviglie con il bicarbonato, basta scioglierne due cucchiaini in un bicchiere d’acqua e versarlo sul fondo del vano piatti, avviando un ciclo completo di lavaggio a media o alta temperatura. Il bicarbonato di sodio è uno sgrassante naturale, deodora in modo naturale e previene la comparsa di cattivi odori.

Lavastoviglie: come eliminare il cattivo odore

I residui organici intrappolati nelle guarnizioni della lavastoviglie causano cattivo odore. Se sono insinuati in zone difficili da raggiungere dall’acqua, è necessario servirsi di prodotti chimici per eliminarli efficacemente. In commercio esistono prodotti specifici per pulire, igienizzare e rimuovere il calcare dalla lavastoviglie. Basta utilizzarli ogni 4 mesi per prevenire ed eliminare il problema dei cattivi odori della lavastoviglie, evitando anche i depositi di calcare che rendono pentole e bicchieri opachi a fine lavaggio.

Potrebbero interessarti anche:

come pulire il forno

come pulire il microonde

Commenti

    Lascia un tuo commento