American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato
Artigianato

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Caratteristiche delle pavimentazioni in gres porcellanato, laminato, parquet e loro differenze

Redatto il:
Ultima modifica:

Nel momento in cui si decide di acquistare casa o ristrutturarla, bisogna ponderare molto bene su scelte inerenti all'arredamento o alle modifiche della struttura. Questo, ovviamente e in primis, a causa dell'ingente dispendio economico che tali interventi comportano.

La pavimentazione della nostra casa non fa eccezione; vediamo allora quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato in base alle loro caratteristiche e alle nostre esigenze.

Che cos'è il laminato?

Qualora volessimo scegliere il pavimento più giusto per la nostra casa, dovremmo perlomeno conoscere a fondo le caratteristiche delle varie opzioni.

Che cos'è il laminato? Il laminato è una particolare pavimentazione che ha cominciato a imperversare durante la fine del XX° secolo. Inizialmente, il suo scopo voleva essere quello di imitare il parquet senza pretese e limitatamente al mondo del bricolage. Tuttavia, le sue caratteristiche hanno fatto sì che questo genere di pavimentazione iniziasse a spopolare anche nell'ambito delle ristrutturazioni.

Facile e veloce da montare, occorre effettuare una distinzione tra il modello più semplice, dedicato magari a un utilizzo che non perdura nel tempo, come nel caso delle fiere, e quello più legato al design.

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Che cos'è il parquet?

Che cos'è il parquet? Il parquet è una pavimentazione di sicuro impatto visivo, sempre maggiormente usata in Italia.

È formato da doghe in legno, il cui spessore non può essere inferiore ai 2,5 millimetri, stando alle normative europee; altrimenti, se costituito da legno massiccio è spesso da un minimo di 10 millimetri a un massimo di 22. 

Ad ogni modo, non esiste un'unica tipologia di parquet, bensì 8.

  • Intarsiato massiccio da finire in opera;
  • Intagliato massiccio da finire in opera;
  • Multistrato prefinito;
  • Intarsiato prefinito;
  • Decorato prefinito;
  • Massiccio con incastri sui bordi, prefinito;
  • Massiccio con incastri uncinati sui bordi, prefinito;
  • Massiccio con incastri sui bordi, grezzo da finire in opera;
  • Massiccio senza incastri sui bordi, grezzo da finire in opera.

Principalmente, però, i vari modelli di parquet sono riconducibili a due macrocategorie.

  • Parquet in massello: costituito, appunto, dal legno massello, richiede dei tempi per la posa piuttosto lunghi.
  • Parquet prefinito: è addirittura più resistente del parquet in massello, ma richiede una tempistica minore per la posa.

Qui se t'interessa puoi scoprire se il parquet è adatto al bagno.

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Che cos'è il pavimento laminato?

Che cos'è il pavimento laminato? Il pavimento laminato non è un parquet, ma è un genere di pavimentazione ottenuto tramite la pressoinfusione di materiali differenti. Il risultato è un effetto simil-ligneo, ma dalla manutenzione più blanda e dal costo inferiore.

La tavola in legno stampata, grazie al quale si può ottenere questo effetto, è rivestita da un'overlay costituita da sotanze melaminiche, ossido di alluminio e ossido di corindone.

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Differenza tra parquet e laminato

Ma precisamente qual è la differenza tra parquet e laminato?

Caratteristiche del pavimento in laminato:

  • Sotto i piedi presenta una certa morbidezza, in quanto viene montato sopra uno strato d'isolante acustico.
  • Presentano l'effetto ligneo a un costo inferiore: parliamo circa del 60% in meno sul prezzo per metterlo in posa.
  • Hanno una resistenza maggiore a intemperie e graffi; non a caso vengono utilizzati anche nei locali pubblici.
  • La manutenzione è piuttosto semplice, infatti basta che venga pulito e deterso con un prodotto apposito.
  • Di fondo, soprattutto se si cerca di risparmiare facendo ricadere la propria scelta su un modello più economico, l'"effetto finto" sarà ancora più evidente.
  • Non sono facili da riparare, in quanto, se danneggiati, bisogna rimuovere tutto il pavimento.

Caratteristiche del parquet:

  • Hanno un impatto estetico che è difficile da replicare al 100%.
  • Il pavimento in legno è più fonoassorbente, di conseguenza camminarvi non emette quasi nessun rumore.
  • Sono suscettibili ai cambiamenti climatici. Inoltre con il trascorrere del tempo tendono a scolorire.

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Che cos'è il gres porcellanato effetto legno?

Che cos'è il gres porcellanato effetto legno? È una ceramica non porosa, di pasta compatta con un alto grado di resistenza, ottenuta lavorando diversi tipi di argille, sostanze naturali e sabbia. Dato il bassissimo coefficiente di porosità del gres porcellanato, questo materiale risulta estremamente resistente all’usura e alla rottura.

Vantaggi del gres porcellanato:

  • Resistenza agli urti;
  • Resistenza alle sollecitazioni;
  • È impermeabile;
  • Non richiede interventi di manutenzione;
  • Resistenza alle sostanze chimiche;
  • Resistenza al gelo;
  • Resistenza alle macchie;
  • È economico.

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Differenza tra gres porcellanato e ceramica

Qual è la differenza tra gres porcellanato e ceramica? Il primo è una valida soluzione se scegliamo una pavimentazione più robusta e "spartana" rispetto a materiali più costosi. È un valido sostituto del parquet.

La ceramica invece si pulisce più facilmente e ha una resistenza maggiore.

Quali pavimenti scegliere tra parquet, laminato e gres porcellanato

Commenti

    Lascia un tuo commento