American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Quali sono gli sport estremi
Sport

Quali sono gli sport estremi

Gli sport pericolosi

Redatto il:
Ultima modifica:

L’adrenalina, il cuore che batte all’impazzata, sfidare le leggi della natura e i propri limiti. Questo è ciò che si cerca quando si sceglie di praticare uno sport estremo. Alla base di queste particolari discipline sportive c’è infatti il concetto di superamento dei limiti, fisici e mentali, oltre alla volontà di mettere alla prova le proprie abilità. Gli sport pericolosi richiedono alcune basilari premesse per poter essere praticati, necessarie a garantire la sicurezza dell’atleta. Si parte da un ottimo livello di allenamento, in grado di offrire una forma fisica adeguata allo sforzo che ci si appresta ad affrontare. Si prosegue, poi, con le dotazioni idonee, attrezzature professionali specificatamente ideate per praticare una determinata attività. Chiariti i presupposti, passiamo ora alla rassegna di quali sono gli sport estremi più apprezzati.

Paracadutismo

Il più famoso, quello che nell’immaginario collettivo è indissolubilmente legato all’idea di rischio, emozione, brivido. Il paracadutismo è uno dei grandi classici dello sport estremo, il più conosciuto e praticato. Che ci si lanci da un aereo o da un ponte altissimo, questa disciplina ha un rischio molto elevato, dovuto alle possibili complicanze tecniche legate all’unico strumento in grado di salvare dallo schianto: il paracadute. Per questo motivo è essenziale controllare l’attrezzatura ed essere adeguatamente allenati. Esiste tuttavia la possibilità di sperimentare questa emozione anche se non si è esperti. Si tratta dei lanci in tandem, un’innovativa attività che consente a un amatore di lanciarsi in compagnia di un professionista grazie a un’apposita imbragatura. Per effettuarlo è sufficiente una preparazione a terra di circa un quarto d’ora, che precede il lancio vero e proprio.

Bungeejumping

Un lancio da una struttura altissima, un elastico agganciato alle caviglie come unico strumento di ancoraggio alla terra ferma. Il bungeejumping è lo sport estremo per eccellenza, un vero e proprio salto nel vuoto che regala emozioni forti uniche. Molto diffusa in tutta Italia, questa attività può essere praticata anche dai neofiti, che desiderano provare l’emozione adrenalinica di volare a caduta libera senza alcun tipo di mezzo di trasporto. Nata negli anni Settanta, questa disciplina è oggi molto sicura grazie all’utilizzo di apparecchiature professionali da alpinismo e bungee, oltre all’assistenza di personale specializzato e adeguatamente formato circa le tecniche di ancoraggio e gli strumenti più adatti al singolo saltatore.

Parapendio

Un particolare paracadute pilotabile e le correnti aeree sono gli ingredienti di questo sport ad alta quota. Il parapendio regala non solo una scarica adrenalinica, ma anche il fascino di restare sospesi a mezz’aria, quasi volando come un uccello. I panorami mozzafiato di cui si può godere da queste altezze sono davvero splendidi e l’esperienza regala una sensazione magica, di sospensione tra il tempo e lo spazio. Per i meno esperti è possibile effettuare lanci su appositi mezzi bi-posto, godendo della bellezza del volo senza la preoccupazione di padroneggiare la tecnica necessaria ad effettuarlo in tutta sicurezza.

Potrebbe interessarti anche:

Superare i propri limiti con l’arrampicata sportiva

Commenti

    Lascia un tuo commento