American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Quorum significato
Cultura generale

Quorum significato

Quorum strutturale, funzionale e per opzione

Redatto il:
Ultima modifica:

Il termine quorum - genitivo plurale del pronome latino qui - significa letteralmente “dei quali” (che sottintende la frase “è necessaria la presenza o il voto favorevole”) ed è la prima parola del testo di un'antica legge inglese che determinava nel numero di 2 l’ammontare minimo di giudici indispensabile affinché un processo fosse valido.

Nel linguaggio politico e giuridico con quorum si intende il numero minimo indispensabile per la validità giuridica della deliberazione o della votazione di un'assemblea, di un consiglio, in elezioni o referendum.

E’ possibile distinguere tre principali tipologie di quorum:

  • il quorum strutturale o costitutivo indica il numero o la percentuale minima di aventi diritto che devono essere presenti a una riunione o partecipare a una votazione, affinché sia ritenuta valida e possa avere gli effetti proposti. Corrisponde, in sostanza, al numero legale;
  • il quorum funzionale o deliberativo indica il numero o la percentuale minima di voti a favore da ottenersi perché un candidato possa essere eletto o una proposta possa essere approvata;
  • il quorum per opzione (per-option quorum) è una modalità alternativa di quorum che, invece di porre un vincolo sul numero minimo di votanti complessivi, lo pone sul numero di votanti per almeno una delle due opzioni (favorevoli o contrari).

Nel nostro ordinamento non è necessario che venga raggiunto il quorum per le elezioni politiche e per il referendum costituzionale, mentre nelle elezioni amministrative è necessario il quorum del 50 per cento + uno, nel caso in cui ci sia solo una lista candidata.

Potrebbero interessarti anche:

Sistema elettorale italiano

Legge elettorale italicum bis

Commenti

    Lascia un tuo commento