American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Rustico leccese
Food & wine

Rustico leccese

Uno degli stuzzichini con pasta sfoglia più gustato nel Salento

Redatto il:
Ultima modifica:

Siete nel Salento. Magari sdraiati in spiaggia, cullati dal rumore delle onde, accarezzati dalla brezza marina e baciati dal sole. Un brontolio inizia a provenire dal vostro stomaco: la fame comincia a farsi sentire, ma non è ancora ora di pranzo. Il rustico leccese è la risposta che stavate cercando. Sfizioso, leggero ma ricco di gusto, è lo spuntino perfetto in ogni momento della giornata. Il più apprezzato e gustato dai salentini, questo snack salato è tra gli stuzzichini con pasta sfoglia più diffusi nella provincia di Lecce, perfetto a metà mattina, ottimo all’ora dell’aperitivo e sfizioso come antipasto. La sua caratteristica vincente è la simpatia, oltre alla praticità: piccolo e tondo, può essere comodamente consumato al mare o mentre si passeggia tra i viottoli cittadini.

Il rustico salentino

Tipico street food della città di Lecce, questo stuzzichino è diffuso in tutto il Salento, dove è possibile trovarlo in bar, rosticcerie e forni. Il rustico salentino è una piccola tortina ripiena a base di pasta sfoglia, che racchiude al suo interno un ripieno goloso a base di pomodoro, mozzarella e besciamella. La genuinità dei suoi ingredienti, la cottura al forno, la sua somiglianza alla pizza lo rendono uno spuntino gradito a grandi e piccini. A differenza della maggior parte delle specialità di questa regione d’Italia, le sue origini non sono da rintracciare nella cucina contadina, ma bensì in quella aristocratica, in cui si attesta la diffusione della besciamella intorno alla seconda metà del Settecento.

La ricetta del rustico leccese

Anche se perfetta per essere consumata a passeggio, questa specialità salata può essere realizzata in casa e costituire una cena appetitosa e leggera, che non ha nulla da invidiare ai più tradizionali manicaretti. Una volta acquistata la pasta sfoglia, è sufficiente preparare besciamella e ripieno per portare in tavola tutto il sapore del sole pugliese! Ecco la ricetta del rustico leccese:

Per la besciamella:

  • 200 ml di latte
  • 20 gr di farina
  • 20 gr di burro
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata

Per il ripieno:

  • 50 gr di pomodori pelati
  • 80 gr di mozzarella
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Procedimento

Per la preparazione della besciamella: sciogliere il burro. Unire la farina mescolando energicamente, in modo da evitare la formazione di grumi. Unire, poco alla volta, il latte precedentemente scaldato con sale, pepe e noce moscata. Lasciare che si addensi leggermente. Aggiungere la mozzarella tagliata a dadini e lasciare sciogliere. Per assemblare i rustici: tagliare il pomodoro e condirlo con un filo d’olio e un pizzico di sale. Tagliare dalla pasta sfoglia dei dischi di circa 12 cm di diametro. Posizionare i tondi ottenuti su una teglia foderata di carta da forno, spennellati con uovo sbattuto e ricoprire ognuno con un altro disco. Posizionare un cucchiaio di besciamella e un pezzettino di pomodoro al centro di ciascun disco, chiudendoli con un altro disco. Sigillare i bordi e spennellare con l’uovo. Informare a 200 gradi per circa 20-25 minuti. Il rustico leccese va servito caldo, ma lasciatelo intiepidire qualche minuto.

Potrebbe interessarti anche:

Lecce cosa vedere

Spiagge Puglia, ecco le più belle

Le maldive del Salento

Cosa vedere a Otranto

Commenti

    Lascia un tuo commento