American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Soppalco altezze minime
Artigianato

Soppalco altezze minime

Altezze minime da rispettare per soppalchi

Redatto il:
Ultima modifica:

Per creare un soppalco abitabile nella propria abitazione bisogna rispettare il regolamento Edilizio e di Igiene del comune italiano di appartenenza. Per comodità faremo una media dei comuni italiani. La stanza che si vuole soppalcare deve raggiungere i 430-440 cm, soletta compresa. In questo modo gli spazi che si sono andati a creare avranno un'altezza minima di 210 cm.

Possedere una vecchia abitazione con soffitti molto alti potrebbe divenire un grande vantaggio, sia in termini estetici che pratici. Costruire un soppalco rispettando le altezze minime potrebbe voler dire riuscire a sfruttare tutto lo spazio in altezza, creando due ambienti diversi, come ad esempio una nuova zona notte o uno studio.

Soppalco altezze minime da rispettare

La destinazione d'uso degli spazi è un altro elemento da tenere in forte considerazione, perché se uno dei due spazi creati verrà utilizzato per diventare una cucina o un bagno, l'altezza minima per soppalchi sale fino a 240 cm nello spezio inferiore e 210 cm nella parte superiore, con un'altezza massima del locale di 450 cm.

Anche i rapporti aereo-illuminanti sono da considerare molto importanti, perché il totale delle finestre non deve essere inferiore a 1/8 della superficie del locale soppalcato, la zona soppalcata, di contro deve avere un lato completamente aperto. Ovviamente il lato aperto va reso sicuro con una barriera protettiva fissa alta come minimo 110 cm.

Le norme obbligatorie per un soppalco sicuro

Quando ad un certo punto è necessario aumentare lo spazio abitabile, perché magari il nucleo familiare è aumentato e si ha la fortuna di avere un soffitto molto alto, è possibile creare una zona rialzata. Questo soppalco dev'essere una struttura fissa e inamovibile, che permetterà, di conseguenza, di aumentare lo spazio disponibile, aumentando anche il valore commerciale vendibile della casa.

  • La norma che racchiude tali regolamenti è il D.M 5 luglio 1975 che stabilisce l'altezza minima dei locali abitabili pari a 2,75 m che scende a 2,40 m in caso di bagni, ripostigli o disimpegni. Secondo tale decreto non tutte le abitazioni possono essere soppalcate, perché l'altezza minima tra pavimento e soffitto deve rispettare le norme comunali.
  • L'area del soppalco può occupare fino a 1/3 del locale d'origine, con rare eccezioni che possono arrivare fino al 50%.
  • A seconda delle necessità e delle normative del comune di provenienza, il soppalco può rimanere aperto a vista sul locale sottostante o murato.
  • La superficie minima aereo-illuminante non dev'essere inferiore a 1/8 della superficie.
  • Il parapetto deve raggiungere i 110 cm.

I progetti per la realizzazione del soppalco vanno presentati all'ufficio Tecnico del proprio Comune da un ingegnere, un architetto o da un geometra. A lavori ultimati è importante presentare tutta la documentazione all'Ufficio del Catasto, perché soppalcando è aumentata la superficie calpestabile.

Norme soppalco sicuro

Quando posso costruire un soppalco

In conclusione non tutte le case possono ospitarlo ed è giusto sapere cosa serve per costruire un soppalco. Sarà più semplice nelle case vecchie dove i soffitti sono molto alti o nei loft, dove vecchi complessi industriali vengono adibiti a nuovi complessi abitativi. Anche i sottotetti non abitabili, talvolta possono prestarsi a divenire dei comodi soppalchi, però bisognerà valutarne attentamente la fattibilità con il professionista e le norme edilizie del proprio comune.

Per realizzare un soppalco nel proprio appartamento non sarà necessario chiedere l'autorizzazione nell'assemblea condominiale, ma basterà consegnare tutta la documentazione firmata dal professionista che segue il progetto e i permessi ottenuti dal comune al proprio amministratore.

Se i millesimi del proprio appartamento sono calcolati sulla base della superficie calpestabile, allora a progetto concluso sarà necessario richiedere una modifica, ma se i millesimi sono calcolati in base alla cubatura dell'appartamento, il soppalco appena realizzato non porterà nessun tipo di cambiamento al catasto.

Costruire un soppalco

Commenti

    Lascia un tuo commento