American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Tonno pinne gialle
Agroalimentare

Tonno pinne gialle

Il filetto di tonno

Redatto il:
Ultima modifica:

Il tonno è un alimento molto utilizzato nella cucina mediterranea. Esistono varie tipologie di questo abitante degli abissi marini, ma il tonno pinne gialla è il più noto. Chiamato così per il caratteristico colore delle sue pinne dorsali e ventrali, il Thunnus albacares vive nelle acque tropicali e subtropicali del mare dei Caraibici, dell’oceano Indiano e del Pacifico. Particolarmente noto e apprezzato nella cucina italiana, il filetto di tonno di questa specie ha carni compatte e rosee, dal sapore delicato, che si abbinano alla perfezione con numerosi altri ingredienti per la creazione di piatti deliziosi, dagli antipasti a primi e secondi, senza dimenticare le sue molte qualità.

Tonno: proprietà

Si sente spesso parlare di tonno soprattutto all’interno di diete ipocaloriche e iperproteiche. Infatti sono numerosi i benefici offerti da questo pesce, prezioso alleato di chi desidera mantenersi in forma. Ecco una breve panoramica delle caratteristiche del tonno e le sue proprietà:

  • Sazia: perfetto per chi desidera mangiare poco, è inoltre leggero e nutriente
  • Abbassa il colesterolo: poiché ricco di Omega 3, in grado di ridurre i trigliceridi e il colesterolo cattivo
  • Contiene minerali: il tonno è ricco di selenio, fosforo, magnesio, iodio, utili per assimilare calcio e ferro
  • Contiene vitamine: soprattutto le B12 e la PP, ma anche la D e la E
  • Fa bene alle ossa: è ricco di calcio
  • Fa bene ai muscoli: le sue proteine aiutano a preservare la massa muscolare
  • Fa bene al cervello: gli acidi grassi di questo pesce riducono il rischio di malattie degenerative come Alzheimer e demenza senile
  • Fa bene al cuore: previene le malattie cardiovascolari

Come cucinare il tonno fresco

La versatilità di questo pesce consente di realizzarvi infinite varianti e ricette. L’importante è cercare di preservarne il più possibile tutte le proprietà adottando le giuste modalità di cottura. Soprattutto se fresco, il tonno pinne gialle è perfetto per essere consumato crudo in un tartare o appena scottato, creando una deliziosa tagliata di pesce. Per chi non ama le crudités, ecco alcuni suggerimenti su come cucinare il tonno fresco:

  • Bollito: i piccoli tonnetti o i filetti di tonno possono essere lessati in acqua con l’aggiunta di una goccia di aceto, per poi condirli a crudo con un filo d’olio, qualche cappero o pomodorino
  • Grigliato o arrosto: preventivamente marinato con limone o aceto, olio e aromi vari, sprigiona tutto il suo gusto e la sua carnosità
  • In padella: con un filo d’olio può essere scottato facendolo dorare da ambo i lati e sfumando alla fine con succo di limone. A tocchetti può essere il condimento perfetto per un primo piatto
  • Al forno: il tonno pinne gialle dà il meglio di sé se cotto al cartoccio
  • Al vapore: in modo che mantenga tutto il suo sapore e le sue proprietà benefiche

Potrebbe interessarti anche:

Quale pesce mangiare per dimagrire

Insalate miste estive

Gli alimenti ad alto indice proteico

Commenti

    Lascia un tuo commento