American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Trasformare una vasca in doccia
Casa e tempo libero

Trasformare una vasca in doccia

Come ricavare più spazio nel bagno

Redatto il:
Ultima modifica:

Trasformare la vasca da bagno in una comoda doccia è facile e veloce con un installatore qualificato in grado di realizzare la modifica entro un giorno di lavoro senza opere murarie e senza sporcare.

Sono numerose le aziende che effettuano questo tipo di operazione perciò è importante fare una ricerca, magari affidandosi al passaparola, e scegliere quella che fa al caso proprio per soluzioni proposte e prezzo.

Come si trasforma la vasca in doccia

L’intervento di trasformazione della vasca in doccia consente di ottimizzare gli spazi e magari di ricavare una zona in cui installare un mobile in più o creare una confortevole area lavanderia con lavatrice e asciugatrice.

La trasformazione lascia piena libertà al cliente di scegliere:

  • tipologia e dimensione del piatto doccia
  • tipologia e dimensione della cabina doccia
  • materiale e colore del rivestimento
  • finiture e accessori

L’operazione di trasformazione di vasca da bagno in doccia inizia con un sopralluogo che permette ai tecnici di verificare le misure della vasca da bagno da rimuovere e le possibili installazioni di cabine doccia da proporre al cliente in base allo spazio a disposizione e allo stile del bagno.

La trasformazione di una vasca in doccia prevede fasi ben precise:

Incisione e taglio della vecchia vasca

Si procede incidendo il bordo della vasca ed eliminando le piastrelle situate lungo il perimetro. Questa operazione consente di sollevare la vasca e di rimuoverla dalla sua sede, provvedendo ad abbattere la restante parte di mattoni che fa da basamento.

Pulizia del fondo per posa piatto doccia

Si procede con lo smaltimento dei detriti e della pulizia accurata del fondo su cui verrà allocato il nuovo piatto doccia prima di procedere con l’installazione.

Preparazione della platea e posizionamento nuovo scarico

Si procede con la preparazione della platea, l’area del pavimento che accoglierà il nuovo piatto doccia. Questa zona viene completamente ricoperta da materiale sigillante, dopo di che si procede con la sostituzione del vecchio scarico con quello nuovo.

Posa piatto doccia

Si procede con il posizionamento del nuovo piatto doccia sulla platea eliminando le vecchie tubature e collegando il nuovo scarico con quello vecchio. A questo punto si distribuisce un nuovo strato di materiale sigillante per evitare perdite e fuori uscite di acqua.

Collegamento nuovo scarico con il piatto doccia

Si procede con l’installazione finale del piatto doccia mediante collegamento dell’ultimo tratto di scarico della nuova doccia con le tubature della vecchia vasca.

Installazione rivestimento della parete

Si procede con la posa del rivestimento del muro della nuova cabina doccia. Il materiale viene scelto dal cliente in base ai propri gusti estetici e alle esigenze funzionali. La scelta può prevedere materiali, come ceramica, gres porcellanato, marmo, resina o Microtopping, quest’ultima soluzione consente di ottenere un rivestimento privo di fughe.

Installazione del box doccia e degli accesso

L’ultima fase di lavorazione prevede l’installazione del box doccia scelto dal cliente e di tutti gli accessori interni (soffione, doccino, porta sapone etc…)

È possibile scegliere la soluzione di trasformare la vasca in doccia anche per creare bagni accessibili a disabili e a persone con limitazioni motore di vario genere.

Commenti

    Lascia un tuo commento