American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Vacanza nel Conero
Viaggi e turismo

Vacanza nel Conero

Le colline e i borghi medioevali del Conero

Redatto il:
Ultima modifica:

Oltre alle splendide spiagge del Conero di cui abbiamo parlato in un articolo precedente, una in questa area marchigiana propone diverse soluzioni per un viaggio dedicato alle coppie e alle famiglie con bambini, non solo durante i mesi estivi. La regione del Centro Italia, infatti, riserva percorsi interessanti e suggestivi nell’entroterra marchigiano fra colline, borghi medioevali e castelli, oltre a itinerari enogastronomici alla scoperta del Rosso Conero DOCG.

Le colline del Conero

Il Conero è pieno di città d’arte dal grande valore storico-artistico-culturale da scoprire attraverso i numerosi itinerari che portano il visitatore ad ammirare veri e propri capolavori dell’arte italiana. Chi desidera partire alla scoperta delle colline alle spalle della Riviera del Conero deve inserire nel proprio tour le città di Camerano, Castelfidardo, Filottrano, Loreto, Montefano, Osimo, Potenza Picena e Recanati. Se il tempo necessario non è abbastanza per visitarle tutte, allora è necessario fare una scelta che non può sicuramente escludere:

Loreto

Loreto sorge su un maestoso colle alle spalle della Riviera del Conero. Questa è la città della fede, quindi meta di numerosi pellegrinaggi da parte di fedeli di tutto il mondo. La città custodisce la Santa Casa di Maria di Nazareth, patrimonio inestimabile per la comunità cristiana. In questa umile dimora, Maria ha ricevuto l’annuncio della venuta di Gesù e sempre qui è custodita la statua della Madonna di Loreto scolpita nel cedro del Libano. Intorno alla casa è stato costruito un Santuario, il Santuario di Loreto appunto, un’imponente costruzione che ha visto il Bramante e Sansovino fra gli artisti che hanno contribuito a renderla un patrimonio di tale bellezza.

Recanati

Recanati è celebre per essere stato luogo di nascita e dimora di Giacomo Leopardi, grande esponente della Poesia Italiana. La sua casa è divenuta casa museo a lui dedicato nello splendido centro storico. Oltre al poeta e filosofo, la città diede i natali anche al celebre tenore e attore italiano Beniamini Gigli a cui è stato dedicato il Civico Museo Beniamino Gigli. La città di Recanati ospita durante l’anno numerosi eventi di rilevanza nazionale, tra cui il famoso Lunaria, un importante festival di musica.

I borghi medioevali e i castelli del Conero

Il Conero è custode di una storia da scoprire girovagando fra i borghi medioevali e i castelli. Rimarrete stupiti dalle tradizioni e dall’ospitalità della gente del posto. Assolutamente da visitare Agugliano e Polverigi.

Polverigi

Se vi trovate sulle coste del Conero e avete voglia di vistare l’entroterra, la destinazione perfetta è Polverigi, un piccolo borgo a pochi chilometri dalla Riviera. All’interno delle mura cittadine è possibile visitare la Chiesa del SS Sacramento e Villa Nappi, una dimora storica con magnifici giardini all’italiana. Fra i curiosi eventi a cui partecipare, la Festa delle Streghe, che si tiene ogni anno il terzo sabato di settembre.

Agugliano

Agugliano dista solo 14 chilometri da Ancona e in età medioevale era uno dei venti castelli storici del capoluogo. Del castello è visibile la cinta muraria e le tre torri rompitratta situate nella adiacente frazione di Castel d’Emilio. Il borgo ha una lunga tradizione gelatiera e ogni anno, nel mese di giugno, si tiene il Festival Nazionale del Gelato Artigianale con protagonisti i maestri gelatieri d’Italia e del mondo.

Itinerario enogastronomico del Conero

Per gli appassionati del turismo enogastronomico, il territorio dell’entroterra marchigiano riserva un itinerario alla scoperta dei vini e delle specialità culinarie locali, visitando le cantine e passando fra lunghe distese di vigneti. Il clima mitizzato dalle brezze marine e il terreno calcareo permettono al vitigno Montepulciano di esprimere tutta la sua bontà e ricchezza nel Rosso Conero DOCG, una vera eccellenza italiana da gusto fruttato ed elegante, e del Rosso Conero Riserva DOCG, la versione più pregiata e ricercata del precedente, ottenuto dalle uve coltivate esclusivamente sulle dorsali del Monte Conero. La degustazione sarà senz’altro accompagnata da sughi e pietanze a base di carne rossa, selvaggina, salumi e formaggi marchigiani.

Commenti

    Lascia un tuo commento