American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Fichi d’India
Agroalimentare

Fichi d’India

Come cucinare i fichi d’India

Redatto il:

Ottime notizie per gli amanti dei fichi d’India! Studi medici e alimentari, infatti, dimostrano che il frutto possiede straordinarie proprietà terapeutiche e praticamente nessuna controindicazione (salvo in caso di gravidanza o eccessiva assunzione). Scoperti dagli europei insieme alle Americhe, nel 1492, i fichi d’India sono un frutto ormai diffuso in tutti i continenti, grazie all’adattabilità della pianta ai diversi regimi climatici e all’aridità. L’Italia è uno di quei Paesi in cui sono ampiamente diffusi (per fortuna!), in particolar modo nelle isole - soprattutto in Sicilia, dove è a tutti gli effetti una specialità locale - e in alcune Regioni meridionali come Calabria e Puglia.

Fichi d’India proprietà

Il fico d’India è un alimento ricco di vitamina A e C, importanti minerali come calcio, fosforo, potassio e magnesio, che conferiscono al frutto importanti proprietà diuretiche e antiossidanti. Possiede inoltre molte fibre che contrastano problemi intestinali e di stitichezza, oltre a prevenire l’irritazione delle mucose e il rischio di emorroidi.

E tutto questo in modo dietetico e salutare! Già, perché i fichi d’India, oltre ad avere un basso apporto calorico, abbassano i livelli di glicemia del sangue e riducono l’assorbimento di zuccheri e grassi durante i pasti, favorendo il dimagrimento e il benessere dell’organismo.

Fichi d’India ricette

Innanzitutto è bene premettere che di questo frutto non si butta letteralmente niente. Qualsiasi uso ne vogliate fare, infatti, ricordatevi di non buttare le bucce! Con questa parte, infatti, è possibile preparare delle deliziose frittelle o, per chi fosse più esperto ai fornelli, un succulento piatto con cipolla rossa e vin cotto.

Quanto alla polpa del frutto, invece, gli utilizzi in cucina e le forme in cui si presenta a tavola sono innumerevoli. Con pochi ingredienti (acqua, zucchero e limone) è possibile preparare una saporita confettura oppure - aggiungendo un bicchiere di latte - un dolce tipico siciliano come il gelato ai fichi d’India.

Se siete invece intenzionati a sperimentare una ricetta originale, consigliamo un risotto ai fichi d’india, con scalogno, menta, vino bianco, stracchino e parmigiano. Un piatto non banale e sempre di grande effetto, soprattutto se volete stupire i vostri ospiti!

Crudi, gelati o cotti, da soli o insieme ad altri alimenti: i fichi d’India, la cui stagione è il primo autunno, sono gustosi e salutari in tutte le forme.


Ti potrebbe interessare anche:

Tabella frutta di stagione

Fruttivendolo Milano

Commenti

    Lascia un tuo commento