American ExpressApple PayBonifico bancarioContantiAssegnoCirrusMaestroMastercardPayPalSatispayVisaVisa Electron
Tour della Sicilia Occidentale
Viaggi e turismo

Tour della Sicilia Occidentale

Itinerario da Palermo ad Agrigento

Redatto il:
Ultima modifica:

Dopo l’itinerario della Sicilia Orientale è il momento di parlare della parte ovest dell’isola e illustrare un tour che parte da Palermo passa per la provincia di Trapani e arriva fino ad Agrigento, nella meravigliosa Valle dei Templi.

Visitare la Sicilia Occidentale

Cosa vedere a Palermo

La città di Palermo è in costante fermento fra traffico, mercati e venditori ambulanti di cibo di strada (qui dove mangiare cibo di strada a Palermo). Gli unici posti dove godersi un po’ di pace e tranquillità sono la Cattedrale della Santa Vergine Maria Assunta e i rigogliosi giardini della città.

Come base di partenza per visitare il capoluogo siciliano si può scegliere un posto lontano dal caos e più vicino al mare caraibico di Mondello, come il Mondello Home Hostel, oppure restare a ridosso della vita cittadina per ridurre gli spostamenti soggiornando presso l’hotel Casena dei Colli.

Tappa obbligata durante la sosta a Palermo è il mercato di Ballarò, vicino alla stazione, a cui fanno compagnia altri due mercati: il Capo e la Vucciria. Qui è possibile assistere alla a’ viannata, un grido assordante in dialetto fatto da pescivendoli e fruttivendoli per invitare la gente ad acquistare.

Dopo il tour folcloristico e gastronomico fra i mercati di Palermo ci si può dedicare alla visita della Cattedrale, del Palazzo dei Normanni, del Teatro Massimo, della Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio con annesso il monastero in cui è nata la frutta di Martorana e le Catacombe dei Cappuccini inserite nella Chiesa di Santa Maria della Pace. E proseguire con il Palazzo Chiaramonte-Steri, sede del rettorato dell’università di Palermo, e il Santuario di Santa Rosalia, protettrice della città, .

Chi avesse voglia di un’escursione verso il nord di Palermo e di immergersi in una riserva naturale, può fare trekking sul Monte Pellegrino e poi visitare il complesso delle Grotte dell’Addaura in cui si trovano graffiti rupestri risalenti al paleolitico.

Cosa vedere a Trapani e dintorni

Spostandosi verso ovest e lasciando momentaneamente la costa si raggiunge l’Area Archeologica di Segesta, uno dei siti archeologici più importanti al mondo in cui sono conservati un teatro e un tempio dorico.

Da Segesta ci si sposta di nuovo sul litorale prendendo la provinciale 34 con destinazione San Vito lo Capo, dove c’è l’omonima e spettacolare spiaggia, dove godersi una giornata al sole e al mare.

Per pernottare a San Vito Lo Capo: Hotel Mira Spiaggia, un tre stelle direttamente sul mare, oppure Hotel Sikania, a 500 metri dal mare e dalle vie principali del centro.

Dopo la tappa a San Vito Lo Capo, il tour della Sicilia Occidentale continua verso Sud-Ovest dove incontra la città di Trapani da cui è possibile raggiungere in funivia Erice, un piccolo borgo medioevale costruito sulla montagna che sovrasta la città. Da Trapani si raggiunge in traghetto anche l’Isola di Pantelleria, un paradiso naturale e immenso patrimonio di biodiversità.

Cosa vedere a Marsala e Mazzara del Vallo

A soli 40 minuti di auto da Trapani, c’è la città di Marsala e le sue stupende saline che al tramonto regalano un panorama suggestivo. Il sole tramonta dietro un istmo di terra su cui sono conservate delle rovine fenicie e degli antichi mulini a vento e le saline si tingono di mille tonalità di rosso.

Se si vuole pernottare a Marsala è possibile soggiornare nel B&B Lo Sbarco dei Mille o al Sammartano Hotels.

Spostandosi di nuovo verso sud si raggiunge Mazzara del Vallo, definita da storici e intellettuali il balcone del Mediterraneo. In epoca antica, la città è stata uno dei più importanti centri saraceni e conserva tuttora un fascino che ricorda le città del Nord Africa, soprattutto nel centro storico, chiamato Casbah.

Cosa vedere a Gela e Agrigento

In antichità Gela è stata uno dei primi insediamenti greci. Qui sorgono ancora i resti delle antiche mura, le timolontee e numerosi reperti archeologici. Se il tour della Sicilia Occidentale è anche una scusa per assaporare le specialità siciliane, allora Gela è il luogo perfetto: consigliatissime le impanate e tutti i “pezzi” di rosticceria.

Da Gela si percorrono poi circa 80 chilometri per raggiungere la Scala dei Turchi ad Agrigento. Una parete rocciosa di un bianco abbagliante a picco sul mare composta da marmo e calcare.

Se si vuole pernottare in questa zona si può scegliere fra numerose strutture ad ottimi prezzi, fra cui Villa Olimpo Le Torri.

Una volta ad Agrigento non può mancare una visita alla Valle dei Templi che ospita importanti templi dorici risalenti al periodo ellenico tra cui il Tempio della Concordia, in un perfetto stato di conservazione.

Di seguito un paio di strutture in cui pernottare nel centro della città di Agrigento:

Hotel del Viale

Salotto di Athena

Scopri altre idee di viaggio per le vacanze in Italia e all’estero:

Idee viaggio estate 2017

Cosa vedere in Basilicata

Trekking delle Eolie

Vacanze Riviera del Conero

Commenti

    Lascia un tuo commento